LA SCIENZA DELLE VOGLIE...



immagine presa da qui
La storia delle voglie in gravidanza è una bufala, lo so, me lo dicono tutti, è una scusa per mangiare tutte le schifezze del mondo servite su piatti d'argento, per di più, senza sentirsi in colpa e peggio ancora, sentendoci autorizzate e portatrici di atti d'amore disinteressati. Secondo alcuni è addirittura un modo per attirare l'attenzione su di se ed essere coccolate e viziate.
In altre parole, smettiamola di credere di essere possedute da forze superiori e ammettiamo che un filone di pane con la nutella spalmata sopra, non è una voglia ma solo un ottimo dessert di fine pasto che, forse ci papperemo anche al the delle cinque.
"Guarda che non sei la prima a essere incinta?"
Con grande ribrezzo di tutte le teorie scientifiche, e di chi le ha formulate, io le voglie ce l’ho e non solo di cose da mangiare. Al di la dei pensieri maliziosi che possono essersi affacciati nella mente e che non ho ragione di smentire, questa seconda gravidanza mi ha fatto conoscere voglie strane e curiose, fin dai primi mesi.
 
Ma si può di prima mattina sentire l'impellente bisogno di una tazza di camomilla? Oppure nel bel mezzo della redazione di un complicato verbale, sentire la necessità di vedere un film che non vedi da qualche tempo? O ancora voler assolutamente comprare un improbabile maglione che non vendono più dagli anni 60?
Ora, a seguire la leggenda, le voglie in gravidanza andrebbero soddisfatte, pena macchie strane e di dubbio colore sulla pelle del bambino e siccome io sono un'amante, nonché fedele sostenitrice, delle credenze popolari, non mi sogno di correre il rischio. Così le soddisfo, più o meno tutte, benefiche e malefiche, probabili e assurde, interessanti e ridicole.
Tuttavia le soddisfo da me, in altre parole, mai mi sognerei di mandare il Principe alla ricerca di cose improbabili in momenti inopportuni, né mai mi sognerei di far la lagna e batter pugni sulla saracinesca del chiosco di patatine, perché chiuso per ferie.
Dopo averle soddisfatte, però mi piace raccontarle alla gente "normale" per vedere l'effetto che fa, e togliendo un 10% che scappa a gambe levate senza nemmeno voltarsi indietro, ed un 1% costituito dell’Ipernonna, per la quale "piantala, che sei grande!" c'è un rispettabilissimo 89% che mi racconta di quando ha litigato con il cuoco di un ristorante dove non servivano il radicchio trevigiano (che qui siamo in Umbria ed è tutto un dire) o di quando alle tre di notte di un freddo inverno, il marito è partito in missione, alla ricerca di gelato al cocomero e l'ha pure trovato!
Beh in questi momenti, forse, e dico forse, siamo un "cicinino" esagerate e la scienza trova conferma!
Share on Google Plus

About mammapiky

    Blogger Comment
    Facebook Comment

44 commenti:

  1. detto tra noi, le voglie non è mai avute ma sicuramente un pò ci ho giocato sopra:)
    se non lo facciamno in gravidanza, quando lo possiamo più fare? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il fatto è che con la prima gravidanza, un pò di considerazione per le voglie strane, il Principe me la dava...questa volta, nemmeno mi ascolta!!! O faccio da me o me le tengo!!

      Elimina
  2. io avevo solo un'incontenibile voglia di barrette kinder, che ovviamente ho sempre soddisfatto per non traumatizzare il pupo...peccato solo che dopo otto anni e senza essere incinta continui con le voglie! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Kinder da dipendenza ... è per questo che non ti son passate!!! ;-))

      Elimina
  3. io avevo voglia solo di cibi proibiti: salame, prosciutto crudo, gorgonzola..e lì la gravidanza c'entrava eccome!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dei salumi sento proprio la necessità...amici e parenti già lo sanno, a parto avvenuto, no fiori ma etti di prosciutto!!!

      Elimina
  4. Io in gravidanza non ho avute voglie particolari, non ne ricordo nemmeno una sinceramente. Le voglie di qualcosa di buono e di diverso le abbiamo sempre, anche quando non siamo incinta, solo che ci conteniamo, non ci lasciamo andare e non le soddisfiamo.
    Mio figlio maggiore ha una voglia a forma di cuore sul braccio, che dici..avevo voglia d'amore??? Con quella voglia fa furore tra le ragazzine che non appena gliela vedono dicono...oh ma è un cuore...che bello!! ;)

    RispondiElimina
  5. più che voglie erano preferenze: tipo una montagna di carote julienne con tanto limone invece di un altro cibo. E avversione per gli odori forti, bleah.
    Anzi, una voglia veramente ce l'avevo ma non mi sono mai azzardata in gravidanza: un bel martini con ghiaccio come piace a me ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sfondi una porta aperta...adoro il rum, già a sentire l'odore mi ubriaco!!!

      Elimina
  6. in gravidanza non ho avuto grandi voglie anche perchè per i primi 5 mesi ho vomitato l'anima e subito dopo mi sono fatta un mese a letto per contrazioni. Però ci ho marciato sopra un bel po', senza troppi sensi di colpa :)

    RispondiElimina
  7. io non ne ho avute di tremende... a parte l'acqua con le bollicine! Anzi... il mio "problema" (perchè son golosa non gravida!) è che i dolci mi davano la nausea!! Tutti! Fino al travaglio!

    RispondiElimina
  8. Io sono stata immune dalle voglie se no altro che 15 kg avrei messo su !

    RispondiElimina
  9. Io ho bevuto incredibili quantità di acqua tonica, mai piaciuta nè prima nè dopo. A parte questo niente, neppure un desiderio piccolo o la noia per un odore o gli ormoni inteneriti. Ero persino preoccupata ... poi gli ormoni impazziti si sono sentiti tutti post-parto, la scienza forse non ci capisce molto delle follie della gravidanza :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parole sante, gravidanza e maternità sono fatti così naturali che molte volte è impossibile spiegarli.

      Elimina
  10. mia mamma mi ha sempre raccontato che quando era incinta di me, d'estate si trovava all'isola d'elba e mentre parlava con una signora del posto disse "mmm ho proprio voglia di funghi!!" e la signora le prese la mano e gliela appoggiò appena sopra il bordo dei pantaloni sulla destra dell'ombellico... io sono nata con una voglia proprio in quel punto che poi però negli anni si è cancellata e ora è sparita da quando avevo circa 16 anni! :)

    RispondiElimina
  11. Io avevo più nausee che voglie.
    Le voglie le ho ora che non sono incinta!
    Mi sa che ho qualcosa che non va! ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dimenticavo: io una voglia sulla pelle ce l'ho , sul braccio, mia madre mi racconta di un desiderio continuo di caffèlatte. Mi figlio ha un segno simile sulla scapola, ma io, il caffèlatte in gravidanza, non lo sopportavo!

      Elimina
  12. Io, più che voglie, avevo repulsioni: cibi, soprattutto, che amavo e di cui non potevo neanche sentire l'odore...la maggior parte mi sono anche rimaste!!!
    Ma io non sapevo che eri in attesa e colgo l'occasione per farti carissimi auguri dal cuore:-)
    Buon we,
    a presto!
    :-)

    PS: adoro l'Umbria:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!! Se passi di qua fammi sapere!!

      Elimina
  13. Boh, solo io non ne ho quasi mai avute... tranne l'unica volta che ho chiesto a Papà Gabbiano dell'acqua gasata che non c'era in casa... e non l'ho nemmeno ottenuta, con la scusa che l'acqua è trasparente e non sarebbe venuta nessuna voglia!

    RispondiElimina
  14. Mah voglie particolari non ne ho avute molte devo dire. Quel che è certo è che da quando sono incinta ho iniziato a mangiare cose che prima non potevo sopportare, come il miele. Se prima non potevo tollerarlo nemmeno nei dolci adesso mi ci rimpinzerei dalla mattina alla sera ;-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che quello dipenda da un fatto ormonale che influisce sulle papille gustative e che modifica le nostre preferenze definitivamente!!!

      Elimina
  15. Ciao cara, non avendo avuto bambini (maledizione), non ho mai potuto godermi questo trasgressivo e lascivo periodo di voglie soddisfatte (di nuovo...maledizione)! Certo che trovare un gelato al cocomero è già di suo un'impresa...ma alle tre del mattino...è un eroe tuo marito! Un bacio e spassatela :-)!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veramente non ero io la protagonista del gelato al cocomero e nemmeno del radicchio...sono episodi che mi sono stati raccontati da altre mamme, di cui i mariti erano sul serio eroi.

      Elimina
  16. voglie di cibo non ne ho avute molte ch'io mi ricordi, anzi lentamente ho smesso di mangiare quasi tutto ingurgitando tuttavia notevoli tazze di latte, orzobimbo e oro saiwa. le mie voglie sfociavano, per la perplessità di mio marito, a letto...ebbene sì avrei fatto (e ho fatto) sesso a ogni ora, nella prima gravidanza la paura un pò freddava i miei spiriti bollenti nella seconda ero irrefrenabile e a volte ho sentito il marito -e non lo sentirò più- dire "e basta! sempre a quello pensi!" :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di sicuro avrà vissuto un periodo moooltttoooo felice!!!

      Elimina
  17. io ho una voglia di nocciola sulla gamba. Ma la leggenda, per caso, dice che questa voglia rimane anche dopo la nascita? Perchè io vado matta per la nocciola, tipo che se nella gelateria di turno non c'è il gelato alla nocciola non lo compro e vado in un'altra. Mi è rimasta proprio addosso questa voglia:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo questa sia una voglia!?!?!? :-)))))))))))))))

      Elimina
  18. Funghetti sottolio, ecco di cosa ero ghiottissima. La cosa strana è che la prima volta che ho "sentito" la voglia ero al super mercato, li ho visti, mi sono come illuminata e mi sono dovuta trattenere dall'aprire il vaso in mezzo alle corsie.
    Ciao mamma Piky, sono appena arrivata :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Funghetti sott'olio!!!?!? Buoniiiiiiii....oh cavolo sono le sette di mattina!!!!!!
      Grazie per la visita!!!

      Elimina
  19. Io avevo una grandissima voglia di mille foglie con la crema chantilly. Tutti i giorni lo chiedevo a mio marito (io x un pò nn potevo muovermi quindi nn potevo andare a comprarlo ne mettermi a prepararlo) che però ripiegava sempre su un twix. Insomma, finita la gravidanza ancora lo dovevo mangiare sto mille foglie....sarà che a mio marito questo dolce nn piace e che faceva tardi la sera x trovare la pasticceria chiusa quindi mi dovevo accontentare dell'ottimo dolcetto della macchinetta della facoltà dove lavora, ma x fortuna il bimbo non è venuto fuori con nessuna macchia...ahahahah!!!!
    Un abbraccio
    Lety

    RispondiElimina
  20. ciao mammapiky, trovo molto interessanti i temi trattati nel tuo blog quindi credo che tornerò spesso e volentieri a trovarti. a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!! E' un piacere averti conosciuto!!!! Ti aspetto

      Elimina
  21. Io le voglie le ho sempre avute, soprattutto da NON incinta. perchè da incinta avevo le nausee, e praticamente mi andava soltanto la focaccia... e, come te, me le sono soddisfatte sempre tutte da sola! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La voglia di focaccia e' una delle più gettonate...ed e' anche la mia voglia...chissà perché?

      Elimina
  22. Oh beh, io faccio parte dell' 89%
    La mattina in ufficio alle 9 se non c'era lemonsoda nella macchinetta delle bibite mi prendeva una crisi isterica!!!!
    Dico, mai bevuta lemonsoda in vita mia, meno che mai alle 9 di mattina!! A litri!!!! :-)

    E durante la prima gravidanza, il gelato solo ed esclusivamente ai gusti yogurt e menta. Io che per tutta la vita ho mangiato solo bacio e cocco.

    entrambe le manie mi sono un po' rimaste.
    Quella del gelato sicuro, lo mangio ancora così
    con la lemonsoda mi limito, ma mi piace ancora da morire!!!

    RispondiElimina
  23. Io alla nutella non riesco proprio a rinunciare, nonostante in gravidanza puntualmente dopo il cioccolato sono costretta a bere disgustosi beveroni di antiacido per sopravvivere..

    RispondiElimina
  24. io non ho mai avuto le voglie..ma voglia di essere viziata sì! secondo me ce lo meritiamo pure!

    RispondiElimina
  25. Io ricordo aver avuto una grandissima voglia di sfogliatelle durante la prima gravidanza. Ne mangiavo tuttora. Invece durante la seconda ho preferito le carotte. Chissà se i 15 chili che mi sono ingrassata, hanno avuto qualcosa a che vedere con il cambio di preferenza ;) La terza gravidanza... boh non ho nemmeno avuto tempo di avere delle voglie! Buona settimana, cara!

    RispondiElimina
  26. La gravidanza a volte scioglie i freni imposti dagli impegni quotidiani o dalle etichette con scritto sopra "troppo infantile". E tutto quello che in quel momento sei o senti di essere può fluire libero, senza filtri.
    Ecco, io rispondevo questo a chi mi accusava di approfittare del pancione per dare sfogo a tutte le voglie più impensabili e capricciose :-)

    RispondiElimina
  27. Ti ho assegnato un premio, passa di qui per "ritirarlo" quando hai tempo: http://mammavvocato.blogspot.it/2013/02/e-il-mio-turno.html e post precedente

    RispondiElimina

Con un commento mi regalerai un sorriso