MENTRE IL BANCOMAT SCENDE, LA TESSERA PUNTI SALE

Uno degli appuntamenti irrinunciabili, ma forse è più corretto dire indispensabili, del we di casa Piky, è la spesa al supermercato.La spesa quella "grossa" intendo, quella che, o ti porti dietro un muletto di fabbrica, o un marito con braccia "pelose e possenti" adatte ai carichi pesanti.
La mattinata del sabato è di solito dedicata a questo: riempire la dispensa e, tanto che ci siamo, comprare qualcosa per il pranzo.
Una mamma, un papà e un bambino per mano, tra gli scaffali. Un quadro di tenerezza e armonia, che dovrebbe rappresentare la gioia e la serenità delle piccole cose, ma che in realtà, ogni settimana, mina fortemente il rapporto di coppia mio e del Principe.
Le rispettive visioni che abbiamo di un giro tra le corsie, sono notevolmente diverse e opposti sono gli obiettivi che intendiamo raggiungere.
Io oramai conosco il supermercato a menadito, so perfettamente il percorso da fare e quello che mi serve, ancor prima di parcheggiare l'auto. Non devo gironzolare per scegliere e non ho nemmeno liste da cui attingere, vado dritta all'obiettivo con l'unico scopo di uscire il prima possibile e di non comprare ciò che non utilizzerò mai. Conosco qual è la marca di biscotti più conveniente e cosa non serve acquistare in confezione doppia, i 3*2 inutili e quelli di cui invece è meglio approfittare. Metto le cose nel carrello e so già,euro più euro meno, quanto spenderò alla cassa. Se mi dilungo in qualcosa, sono le spiegazioni che do a Cestino su tutto quello che vede, perché a volte fare la spesa, può essere molto di più che riempire un frigorifero. In linea di massima però per me, andare al supermercato è solo una delle tante incombenze quotidiane, di cui sbarazzarsi al più presto e nella maniera più indolore.

Per il Principe far la spesa invece è tutt’altro. Complice il relax, che non ha durante la settimana, è un modo come un altro per godersi dei momenti con noi, tra risate, quattro chiacchiere ed anche qualche pettegolezzo. Una specie di esperienza nel sociale. Un uomo che, a dispetto di tutti gli stereotipi, ama scegliere mozzarella e pelati, portare buste piene, traghettare casse d'acqua, ma che soprattutto, adora comprare di tutto.
Una vera figata, direbbero molte, una faticaccia dico io che, in qualità di donna, e per di più in questo periodo scassap..e, m’inca@@o quando le cose non vanno del mio verso e secondo i miei programmi.

La differenza già si vede all'arrivo al parcheggio quando io, che mi sarei limitata a prendere un misero cestello, lo vedo puntare dritto e deciso verso il settore carrelli e prenderne, per fortuna, solo uno, che poi si sa, più spazio hai, più lo riempi e meno ti basta. All'interno per lui, ogni reparto merita attenzione e scrupolo, la frutta e la verdura va ispezionata con cura, e comunque non è mai limitata a un paio di mele, un po' di lattuga e qualche verdura da minestrone. Di ogni tipologia la bilancia sfiora il mezzo chilo e qualche novità di sicuro non manca, caso mai proprio domani dovesse venirmi voglia di avocado tropicale o di prugne cinesi. Guardare i cartellini dei prezzi non è contemplato, lui compra con lo stesso spirito con cui rimorchierebbe e nel suo immaginario maschile, la caccia grossa è grossa. E così è un attimo ritrovarsi nel carrello, la carta scottex da 3,99 il rotolo (e non è un prezzo di fantasia) e tu li, in mezzo alla corsia, a spiegare, con parole semplici ed elementari, il perché è meglio rimetterla al suo posto, sostituendola con la marca sottocosto, che saprà svolgere di sicuro lo stesso compito. Oppure le “capsule d'oro” macchia e smacchia, dalla pubblicità accattivante e dal prezzo diabolico, che non sono altro che varechina colorata di blu. O ancora acqua naturale, oligominerale, leggermente frizzante e frizzante, perché lo dicono tutti i medici, per far bene alla salute, l'acqua deve essere variata.
"Facciamo la scorta perché non voglio che in settimana tu debba portare cose pesanti"
 
si ok, sei un tesoro ed io lo apprezzo molto, ma credimi se ti dico che il set di asciugamani in tinta con le piastrelle del bagno, proprio non ci serve e nemmeno i cinque pacchi di fazzoletti per il naso, che stiamo andando incontro alla primavera e si spera non serviranno più.  
Io lo so che ogni tentativo di dissuasione è inutile e destinato al fallimento, ma ogni settimana ci provo ed ogni settimana, dopo la quarta volta che percorriamo la corsia dei dolci, anche Cestino entra nel clima "compriamo di tutto": ovino, biscotti, the, succo di frutta, gelato e giochino, mentre il Principe incalza con vino bianco, vino rosso, frizzante e fermo, anatra wc, stira e ammira e napisan in quantità....un delirio di cose "inutili " e spesso "non commestibili".
Io lì che li osservo, loro complici ed io rassegnata a non commentare nemmeno più, certa che oggi il bancomat subirà una consistente perdita, la tessera punti otterrà una considerevole impennata, ma che se vogliamo pranzare, ci toccherà comunque fermarci in rosticceria!

Share on Google Plus

About mammapiky

    Blogger Comment
    Facebook Comment

54 commenti:

  1. ahahaha! leggendo qui mi è sembrato di vedere mio marito al supermercato: io seguo scrupolosamente la lista delle cose necessarie mentre lui compra cose assurde! e approfitta dei miei momenti di distrazione per mettere nel carrello cioccolato e salmone affumicato (ignora l'esistenza di frutta e verdura fresca). Di guardare il cartellino del prezzo non se ne parla (salvo poi contemplare lo scontrino con aria basita) ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'aria basita guardando lo scontrino, dopo che si son comprati di tutto, e' la cosa che più di tutte, mii fa incavolare!!!!

      Elimina
  2. Tuo marito è esattamento l'OPPOSTO del mio....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ero sicura che per molte, la mia, sarebbe stata considerata una fortuna...e per certi aspetti lo e'...ma solo per certi...

      Elimina
  3. Invece mio marito è esattamente come il TUO!! ah ma io ho risolto... la spesa grossa la faccio online ... e in settimana vado da sola a comprare il fresco .... pensaci ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui i supermercati la spesa on line non sanno nemmeno cosa sia!!! :-((((

      Elimina
  4. AhAhAh!!!! E io che credevo mio Marito fosse unico!!
    Lui non vede l'ora di svolgere con noi il rito della spesa settimanale e comprare, comprare (con un occhio ai prezzi però!)!! E quando fuori nei parcheggi vedo i mariti seduti in auto magari a smanettare col telefonino in attesa della moglie penso sempre che non sanno che gran divertimento si perdono!!!
    P.s. Più tardi andiamo a fare la spesa ... tutti e quattro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh ora, sarei curiosa di sapere come e' andata!!!!

      Elimina
    2. hihihi!! e' andata bene, come sempre.... ma quando andiamo tutti ho scoperto che spendiamo di più! O_O

      Elimina
    3. Indaga sul perché e vedrai che sei nella mia stessa situazione!!! :-)))

      Elimina
  5. Ehi ma son tutti uguali!! :) Quanto hai ragione sull'inversione delle carte :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che poi con i punti delle carte non ci si fa mai niente, perché per le cose più accattivanti, vuol dire aver acceso un mutuo per fare la spesa!!!

      Elimina
  6. lo voglio io tuo marito!!!! col mio succede sempre che dimentico qualcosa perchè nelle corsie di detergenti, prodotti igiene ecc, devo andare, prendere senza pensare e tornare indietro, però poi lui perde tempo per cose inutili

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Principe in realtà e' il mago della lavatrice, mentre io sono quella che apre il cestello e ci tira dentro di tutto e se fosse per me, saremmo rimasti ai saponi dentro il fustino, mentre lui conosce capsule, foglietti raccogli colore, pre-trattanti e simili, più, ovviamente, tutti i programmi di lavaggio. Per questo lode a lui!!!!!

      Elimina
  7. Si, sei fortunata!!
    Un saluto
    Letizia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per via della tessera a punti dici?!?!?!?! ;-))))

      Elimina
  8. noi facciamo la spesa grossa ogni 5 settimane...
    quella sì che è grossa grossa... e per me non è facile farla...sapere le quantità giuste, guardare le scadenze...le offerte...un casino..
    e questo perchè lui odia fare la spesa...e ci vuole andare il meno possibile...
    darling

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ci dovessimo andare più di rado, rischio che si porti degli aiutanti per prendere più carrelli!!!

      Elimina
  9. Che fortuna!!!
    Intanto per il bimbo che è gestibile, il mio impazzisce al supermercato, è impossibile tenerlo (no carrello, no passeggino, no per mano, e nemmeno con la sua moto...), poi per tuo marito, il mio perde la pazienza in 5 minuti e inizia a sbuffare,col risultato che io dimentico tutto, e nel carrello alla fine mi ritrovo con solo cose inutili.
    Mi tocca tornare in settimana, sola col pupo.. e ovviamente prendere solo il poco che riesco, e a puntate!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A Cestìno piace fare la spesa ed in genere io lo porto a piedi e mi aiuta anche a tirare il cestello. E' bravo devo essere sincera, ed anche interessato a quello che vede e sente...poi e' ovvio, e' un bambino ed a volte ci scappa pure il capriccio...specie se siamo in tre!!!

      Elimina
  10. tropo forte la spesa della famiglia pichy!!
    io ci vado sempre sola o al massimo con l'uomo piccolo di casa e cerco di prendere il minimo indispensabile per non caricarmi troppo visto che non so dove troverò parcheggio e non abbiamo l'ascensore!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Niente ascensore nemmeno qui, ma il Principe, dopo aver fatto danni dentro il super, rimedia trasportando borse su e giù per le scale, per lo meno per mezz'ora!!!

      Elimina
  11. Eh eh...sull'uomo 'shopping maniac" mi sa che abbiamo un problema comune!;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggo che e' comune come "malattia"...alla faccia che lo shopping e' femmina!!!

      Elimina
  12. Ahahah!!!
    Devo dire che il mio maritino invece è piuttosto accorto nel fare la spesa e si sta specializzando sempre più....mi ritengo fortunata :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovrei provare a mandarlo solo per vedere che combina, ma ho troppa paura!!!!

      Elimina
  13. hey!!! ma che fortuna!!!
    io a far la spesa ci vado preferibilmente sola (a volte con bimba, ma ance noi per fortuna ci divertiamo insieme) perché lui odia venire con me e se viene mi fa pentire d'averlo portato dietro perché per lui "tutto è inutile" :)
    insomma, un po' ti invidio ;)

    RispondiElimina
  14. Ahahah!!!
    Per me e' giusto il contrario, io mi perdo tra le corsie e ogni volta ci casco. Compro oggetti inutilmente inutili, che nessuno mangera' o utilizzera'. Ma sono troppo attirata dalle confezioni. La scorsa settimana ho ceduto all'acquisto di 4 pacchi di biscotti solo perche' venivano venduti in un box di plastica che era perfetto per sistemare le macchinine dei Tati!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dalle foto che ho visto, credo che li ci siano cose molto accattivanti e se non resisti sei giustificata!!!!

      Elimina
  15. Compulsivi..non ce n'è, altro che noi donne..sono assolutamente compulsivi sti mariti..!! Che dire? Meglio tenerceli così piuttosto che averne che il supermercato neanche sanno dove stia..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A livello pratico e' un aiuto non indifferente anche perché ora come ora, veramente non ce la farei con i pesi. Qui per rientrare a casa, non c'è ascensore ma quattro belle file di scale!!

      Elimina
  16. Il mio invece entra in tranche appena entra nel caos del supermercato, quindi lo uso da "guarda carrello" e lo lascio tra le corsie mentre io mi muovo più liberamente ... tutto sommato va bene anche così, sebbene mi piacerebbe talvolta uno scambio umano nel decidere con cosa ceneremo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il sabato la " guarda carrello" sono io!!!!!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  17. Ahh Ahh Ahh anche marito riempie il carrello fino all' orlo e quando sul display appare il totale perdo 5 anni di vita ogni volta.
    Poi prima del parto avevamo in casa montagne di condiriso e scatolette di tonno e in congelatore montagne di Lasagne e arrosto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima del parto si trattava di strategia preventiva!!! :-))))

      Elimina
  18. Risposte
    1. Scommetto che ti riferisci a loro!!!!! :-))))

      Elimina
  19. Hai fatto della spesa un momento molto divertente e tuo marito e' molto simpatico. Buona settimana cara.

    Lelli Family

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo non glielo dico altrimenti son fregata!!! :-))

      Elimina
  20. ah ah ah, il mio compagno invece ci va da solo il venerdì sera. dice che in 4 ci mettiamo troppo tempo. Le cose da comprare sono sempre le stesse, ma quando ci siamo io Ponyo e Pilucco ci mettiamo un ora in più!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non oso mandarlo solo...chissà cosa combinerebbe!!!

      Elimina
  21. La puntatina in rosticceria dopo la spesa megagalattica è il tema di una gag comica che tempo fa mi fece divertire parecchio.
    In effetti i comici attingono dalla relatà, che è ricca di episodi simili.
    La nostra spesa è MOLTO più veloce e ormai se ne occupa quasi esclusivamente mio marito per una serie di valide ragioni.
    Ti abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....e la nostra realtà a volte e' molto comica...o sarebbe meglio dire tragica?!?!?!?!

      Elimina
  22. In casa mia l'addetto alla spesa è Marito, pensa a tutto lui, va da solo o con Miciomao, mette via anche la spesa, poi lui dice che è più bravo di me!!! Convinto lui, un peso in meno x me!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma l'hai "educato" tu o l'hai trovato già così? No, perché certi concetti quali " inutili", "risparmiare" e simili, qui non passano....sul mettere a posto la spesa invece devo dire che ci siamo, se la cava piuttosto bene ed e' anche molto veloce!!

      Elimina
  23. io il mio ho smesso di portarlo, da quando lavora a casa e io ho la macchina vado da sola. compra qualsiasi cosa anche lui, non confronta i prezzi e combina macelli. Oibò.,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si riscoprono bambini tra le corsie di un supermercato!!! ;-))

      Elimina
  24. Io sono molto pratica: faccio una lista di quello di cui avremo bisogno in settimana, in base ai menù che ho fatto previamente, e di quello che abbiamo finito. Così non si compra niente che non sia necessario. Però ho un'amica ancor più furba: fa la lista della spesa per il marito e i prodotti da comprare sono nello stesso ordine in cui si trovano nelle corsie e sugli scafalli. Niente sorpresa, tutto sotto controlo! Un bacione, cara.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ha senso che io faccia la lista, se va da solo, se la dimenticherebbe in macchina, se andiamo in due, aggiungerebbe cose qua e la comunque!!!

      Elimina
  25. io non vado nei supermercati son fatta un po così comunque volevo dirti sei finita nella mia modesta hall of fame!!
    http://neveverde.blogspot.it/p/stanza-dei-premi.html
    a presto cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella la hall of fame...entro subito!!!! Grazieeeeeee!!!

      Elimina
  26. Piki cosa è successo al tuo blog, è tutto nuovissimo!!! Io ho una certa età, ora ci giracchio un po' dentro per orientarmi che i cambiamenti repentini mi fanno come alle creature!!! ;)
    Forte così! un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo so!!! Ha fatto tutto da solo ma ora credo di aver riportato le cose all'origine...quella versione e' troppo moderna per me!!! ;-))))))

      Elimina

Con un commento mi regalerai un sorriso