RACCONTIAMOCI CON I LIBRI ...DI VENERDI'



Raccontiamoci con i libri
Non partecipo con costanza alle rubriche del web, non per pigrizia ma perché non sempre ho qualcosa da dire in proposito, parlare tanto per, non è da Piky e cosi salto, fino a quando un nuovo stimolo e un nuovo impulso, mi dicono che stavolta si, stavolta ne vale la pena.
Il Venerdì del libro è una di quelle, soprattutto perché, da accanita lettrice, non la profanerei mai con qualcosa che non sento.
Oggi però non posso tirarmi indietro:c’è un’iniziativa da celebrare, un’idea di Stefania e del BBMag, che merita di essere raccolta e con il Venerdì del Libro, incrociata.
Non raccontare un libro, ma raccontare noi stesse attraverso lui, descrivere un nostro aspetto con le sue parole e scoprire qualcosa di personale dal titolo che abbiamo nel cuore.

Libro classico o e-reader?
Mamma Piky è vecchio stampo. I libri amo sfogliarli, annusarli e toccarli, sentire il rumore che fanno le pagine nuove sotto le dita ed usare il segnalibro quando oramai stanca, chiudo l'abat jour e lo poso sul comodino, in attesa della sera successiva. Da curiosa digitale quale sono, ho anche un kindle e qualche e-book, messo li, per non intasare la già compromessa libreria di casa, ma non sono ancora pronta per il grande salto e forse, essendo nata negli anni 70 non lo sarò mai.

Il primo libro che hai amato?
Non so, difficile dirlo...è dai tempi della scuola che sono una lettrice compulsiva e ho ancora i miei vecchi libri di favole che leggo con soddisfazione a Cestino, conservandoli come oracoli..ecco forse partirei da lì, dai classici Grimm.

Il libro che hai letto più volte?
La Bibbia. Perché mi ha appassionato, perché non sempre l'ho capita, perché ci ho litigato e poi fatto pace, perché mi consola in molti momenti e soprattutto perché risponde ancora oggi alle domande che mi pongo, anche le più bizzarre.

Il personaggio in cui ti identifichi di più?
Non citerei un personaggio vero e proprio ma il sentimento e l'animo che caratterizza alcuni di loro. Di certo mi ritrovo nella malinconia solitaria dei protagonisti di "La solitudine dei numeri primi", nonostante per molti io sia tutt'altro che malinconica.

Il libro che hai odiato?
Odiato no, ma non sono riuscita a leggerli fino in fondo, al punto che li ho regalati e questo, per me, credetemi, trattasi di un evento eccezionale. “La sposa bambina” di Padma Viswanathan e “La prima vera bugia” di Marina Mander. Attenzione: sono libri molto belli, ma la storia di entrambi per me era troppo inquietante e non riuscivo proprio ad andare avanti.

Il libro che consiglieresti ad un amico?
Dipende dall'amico e dal momento che sta vivendo, di sicuro direi a tutti di leggere la Bibbia.

Il libro che stai leggendo?
"Cocaina" di Carlotto, Carofiglio e De Cataldo...sono tre autori che adoro ed il genere è quello che più mi appartiene...si forse non è propriamente un libro da mamme in attesa, ma un po' strana lo sono sempre stata!!!

Il libro che sta sul comodino? Quello che sto leggendo al momento, più, per la legge di compensazione,  "La mia gravidanza settimana per settimana" .

Il libro che ti rappresenta?
Il mio, quello che ho nel cuore e che prima o poi troverò il coraggio di scrivere!!!
Con questo post partecipo sia al Venerdì del libro di Home made mamma,  e a Raccontiamoci con i Libri di BBMag si puo?
Share on Google Plus

About mammapiky

    Blogger Comment
    Facebook Comment

17 commenti:

  1. Ciao molto bello il tuo Venerdì del libro, grazie per i suggerimenti dei libri letti e non riusciti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho pensato che sarebbe stato carino unire due belle iniziative come queste. Perché non partecipi anche tu? Se vuoi,per le regole, basta cliccare sull'immagine del post!!!

      Elimina
  2. È bellissimo che tu sogni di scrivere ti auguriamo di realizzarlo imprima possibile

    Lelli family

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà la storia, che tra l'altro e' reale, e' già tutta nella mia mente....poi una parte e' anche nero su bianco...ma non voglio forzarla, voglio che le parole escano quando riterranno arrivato il momento.

      Elimina
  3. Wow, un libro nel cuore? E cosa aspetti a farlo uscire?
    belle risposte, soprattutto quella della Bibbia. Io l'ho studiata x anni, ora l'ho riposta nel cassetto, aspetto di riavere l'ispirazione giusta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Bibbia e' stato un libro che mi ha rapito completamente...ho ritrovato anche le prime basi del diritto...è così antico ma così attuale!!!

      Elimina
  4. bella l'idea di raccontare noi attraverso la lettura. io ero una lettrice appassionata, la lettura aveva su di me un potere straordinario, di pacificazione, di stimolo. da quando ho i due nani, ma a dier il vero soprattutto da quando ho il secondo, non riesco più a leggere. per scarsezza di tempo e perchè quando il tempo c'è (ovvero la sera a letto) basterebbero poche righe per farmi crollare, ma infondo penso che preferisco nutrire i rapporti con chi non mi godo mai, il mio compagno, col quale possiamo veramente stare insieme solo quando i nanetti dormono. chissà, forse ricomincerò...
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh il tempo per la lettura si è accorciato anche qui, con l'allungarsi degli impegni e forse si accorcerà ancora, ma non potrò mai rinunciarci. Aprire un nuovo libro e' come conoscere un nuovo amico.

      Elimina
  5. Che bello il modo in cui i libri di cui parli sanno disegnarti!
    I libri che facciamo entrare nella nostra vita conserveranno sempre dei pezzi di noi, sempre. Anche quando, magari, sono libri che non ci somigliano per niente.
    Grazie per avermi ricordato questa magia. Un bacio grande.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla fine non credo che quando scegliamo un titolo, lo facciamo a caso, c'è di sicuro qualcosa che ci somiglia, ci prende e ci dice "portami a casa con te" ...io in genere mi lascio attrarre da un titolo, pur non conoscendo la trama.

      Elimina
  6. c'è un premio PER TE!!!

    http://infinitonelcassetto.blogspot.it/2013/04/ce-un-premio-per-te.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie..vengo con piacere a ritirarlo e siete sempre tutte molto generose con me!!!

      Elimina
  7. che bello leggerti così :)
    e che bella la naturalezza con cui parli della Bibbia, che io amo moltissimo, ma che ultimamente sto perdendo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il bello e profondo della Bibbia e' anche quello...leggerla a volte ti porta a perderti...ma e' semplicemente un altra occasione per rifletterci su.

      Elimina
  8. Ciao! Ti abbiamo scelto per il Liebster Award. Vieni su robedibimbi.it a vedere di cosa si tratta.

    RispondiElimina
  9. Risposte interessanti e ottimi spunti...spero di poter leggere un giorno il tuo libro del cuore allora <3 ho trovato anche io finalmente il tempo di rispondere alle domande sui libri...in ogni modo vedo che tutte noi future e neo mamme siamo monopolizzate sulle letture "a tema" bimbi...
    è giusto così ;)

    RispondiElimina

Con un commento mi regalerai un sorriso