PER POCHI ATTIMI (E QUALCHE OCCHIAIA) IN PIU'


Da tre anni a questa parte, oltre ad essere diventata un'esperta su temi da prima pagina quali la funzione di una tetta da 0 mesi a 2 anni, l'utilizzo del pannolino come arma impropria, i misteri di un capriccio nato dal nulla e tanti altri degni di titoli a lettere cubitali, ho raggiunto un'importante e più che altro essenziale, consapevolezza, una di quelle che ad avercela o non avercela, fa la differenza, ma che mai, fino allora, era stato un mio problema. Ho scoperto l'esatto (o meglio inesatto), valore del tempo, la sua relatività e il suo moto ondoso. L'ossessione per l'orologio e per quello che consideravo il pregio della puntualità, da quando sono mamma, non mi appartengono più, hanno perso valore e consistenza, ritrovandosi ora, dopo un tremendo scivolone, sullo scalino più basso della piramide "COSE IMPORTANTI della VITA".
In questi tre anni ho imparato che, il tempo può essere molto variabile secondo di chi lo usa e, alle rarissime volte in cui ne avanza almeno un po', ne corrispondono molte di più in cui non è sufficiente nemmeno a raddoppiarlo. Inutile ballare il can can, nel vano tentativo di arrivare puntuali a quell'appuntamento, o inca@@arsi perché non appena state per uscire, varcando l'uscio di casa, loro richiedono  essere cambiati dalla testa ai piedi. Assurdo dare un orario preciso e molto meglio aggiungere sempre la parola "circa", che permetterà di arrivare in ritardo senza sembrare inaffidabili. Oramai considero il tempo un acerrimo nemico e anche se a volte sembra sorridermi, in realtà sta semplicemente ghignando e nel caso io decida di ignorarlo, lui di certo mi pungolerà.
Questo vivere costantemente in ritardo e sotto pressione, aggravato dal fatto che ora a gestirne ne ho due, mi ha però permesso, di imparare cose nuove, affinarne altre esistenti e scoprirne di nascoste. Naturale attitudine per cose impossibili, e in alcuni casi, veri e propri talenti.
Tanto per cominciare ho imparato a calzare le scarpe senza usare le mani, magari non di tutti i tipi ma, se esenti da lacci, basta tenere gli addominali in dentro, prendere la mira e dosare l'equilibrio. Ho pure capito che per quel po' di maquillage che mi metto, una mano, possibilmente, ma non necessariamente, la destra, basta e avanza, l'altra potrà essere, con maggior profitto, impiegata per vestire, pettinare, cullare e similari e che vestirmi con il cunt down attivato, fa scoprire abbinamenti trendy che mai osati prima.
Oramai faccio lavatrici mentre completo puzzle di Peppa Pig e canto ninna nanne.
Preparo la cena usando le braccia per allattare e la presa prensile, spalla orecchio, per rispondere al telefono. Addormento uno e contemporaneamente sveglio l'altro, infilo una maglietta e cambio un pannolino. Raccolgo giocattoli con i piedi mentre spolvero con le mani.
Una circense di alto livello.
La mattina, l'uscita di casa per portare Cestino all'asilo è "divertentissima" mentre l'orario del suo arrivo estremamente variabile, i fattori da combinare magicamente sono troppi e imprevedibili per permettere previsioni non azzardate ed in più esiste una concreta possibilità che la situazione vada peggiorando, perché al ritardo della mattina si accumulano tutti i ritardi del resto della giornata e la sera si tocca l'indecenza, nell'orario della messa a letto.
Per ora, per limitare i danni intendo, sto anticipando di giorno in giorno, il chicchirichì della sveglia, sperimentando diverse combinazioni organizzative con risultati scarsini e deboli successi, molte disfatte e profonde occhiaie nere.
Questo post partecipa al blogstorming
Share on Google Plus

About mammapiky

    Blogger Comment
    Facebook Comment

44 commenti:

  1. circa. Ecco, non c'è appuntamento che non sia accompagnato da circa.
    baci alle tue meraviglie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il circa ti da almeno mezz'ora di scarto sull'orario base!!!!

      Elimina
  2. premio per te qui :)
    http://sweetmakeupandfashion.blogspot.it/2013/05/altro-premio-per-me-versatile-blogger.html

    RispondiElimina
  3. Risposte
    1. Prima o poi tornerò ad essere puntuale....lo prometto a tutti quelli che mi stanno aspettando!!!

      Elimina
  4. Come ti capisco....io ne ho solo uno di figlio, ma avendo un marito sudamericano è come se ne avessi due....una volta ero una super stra puntuale, ora sto cerdando di non arrabiarmi più, ormai ho capito che il circa fa parte della "nuova" vita anche per me!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' solo dura farsi capire da chi figli non ne ha.

      Elimina
  5. Credo che se sei una mamma (e nel tuo caso per di più con due piccoli) il ritardo è perdonabile, altrimenti il ritardo cronico di una non mamma diventa inaffidabilità. Per questo perdono, senza più speranza di rimedio, i sistematici ritardi della mia amica mamma G.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il ritardo lo odio anch'io a prescindere e credimi ci provo sempre ma non ci riesco!!! :-((((((

      Elimina
  6. mamma versione dea kali, ma senza il lato vendicativo, insomma!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il lato vendicativo prima o poi arriva!!!! ;-))))

      Elimina
  7. accidenti che faticaccia essere bis mamma..mi hai messo paura tesoruccia ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prometto post incoraggianti per il futuro!!!

      Elimina
  8. mi hai fatto troppo ridere! sopratutto per la storia delle scarpe. per fortuna che qui usiamo infradito

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheheheh....con le infradito e' facile!!!!

      Elimina
  9. anche io uso speso scarpe senza lacci e che s'infilano senza troppe difficoltà...forza bis-mamma!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con l'arrivo dell'estate metteremo le infradito!!! Vedi risp Mamma Zizzo!!!

      Elimina
  10. come mi sono rivista in tante delle situazioni da te descritte e per ora all'attivo ho solo Pupa, quando arriverà la sorellina ci sarà da "ridere"....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Inutile negarlo, da quando sono in due, la situazione e' precipitata!!!

      Elimina
  11. Da quando ho un figlio, i miei neologismi sono "ultratasking", "diversamente formosa" e "procrastinatrice seriale".
    Truccarsi con una mano sola, cambiarlo e contemporaneamente parlare al telefono e prendere appunti, fargli la pappa intrattenendolo, scrivere un post sul blog e allo stesso tempo farlo giocare. E poi chiedere al papà "mi passi un fazzoletto?" e sentirsi rispondere "eh ma sto inviando una mail".
    Stiamo troppo avanti. Troppo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci siamo attrezzate!!! Loro (i papà) non sempre ne hanno bisogno!!!

      Elimina
  12. Si imparano tante cose e se ne perfezionano altre.
    E' il bello di essere bis-mamme. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La necessità fa fare questo e altro!!!!

      Elimina
  13. azioni rocambolesche da far invidia a...a...a chiunque! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte, mi guardo dall'esterno, e rido di me!!!

      Elimina
  14. eheheheh!! mi hai fatto ridere!!! hai ragione: si scoprono doti inaspettate ma anche si ridimensionano quelle che pensavi di avere!
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovvero...essere puntuali!!! Giuro era un mio pregio.....prima!!!!

      Elimina
  15. I preparativi del mattinoooo...aaaagggghhh...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti danno un'idea di come andrà il resto della giornata!!!!

      Elimina
  16. sarebbe bello avere più tempo..ma anche in quel caso riusciremmo a riempirlo ed essere nuovamente in ritardo!

    RispondiElimina
  17. Risposte
    1. Pure io...corro e sono in ritardo!!!

      Elimina
  18. haha io da quando ho i gemelli mi sono autorinominata mamma piovra !!! Vedrai che con l'allenamento migliori ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamme di gemelli per me siete fonte di ispirazione e se mi dici che il tempo migliorerà le cose, ci credo!!!

      Elimina
  19. Noi donne abbiamo mille risorse, che i ns uomini ci invidiano ahahahhaha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo so se ci invidiano o se ci compatiscono...devo chiedere al Principe!!!

      Elimina
  20. Anche per me la puntualità è diventata ormai un optional.......pazienza, spero che anche gli altri se ne facciano una ragione!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che il tempo e' oramai fuori il nostro controllo....non è cattiveria...e' così e basta!!!

      Elimina
  21. Mi hai fatto ridere..mentre scrivevo al computer con una mano, rispondevo al telefono con l'altra e bevevo il caffè con...boh! Solo perchè il nano è al nido, ovvio!
    E brava mammapiky ora mammabis!
    Comunque, la puntualità è sopravvalutata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi anche tu sei nel vortice...impossibile uscirne!!!

      Elimina
  22. Circa è spesso la mia parola chiave :):)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Risolve tante situazioni vero?!?!? ;-))))

      Elimina

Con un commento mi regalerai un sorriso