NON LA CHIAMAR CALLIOPE


Il mio primo figlio si chiama “Cestino”, la seconda “Cicina”. Due nomi due storie.
Dopo averci pensato per nove mesi, pur avendo delle preferenze, la decisione è stata presa su due piedi in sala travaglio, quando di tempo per ragionare e per ripensamenti non ce n’era più, quando bastava una contrazione più forte o un punto in più, per decidere che quello era il momento buono per “vendicarsi” e appioppare lì un Napoleone o una Calliope. Eppure il nome è il primo regalo che facciamo loro, che li accompagnerà per tutta la vita e che li identificherà nell’ambiente sociale in cui vivranno e per questo va scelto con cura, va deciso e non subito, va voluto e amato, valutando i gusti personali ma non solo.
Che cosa direste voi se invece di Maria, Federica, Paolo, Simone, ….dovreste girarvi al suono di Gerolama, Agrippina, Bacchisio ed Eustacchio? L’esilio per mamma e papà forse non basterebbe per pareggiare i conti.
E allora per non sbagliare, e per non rischiare, pensiamoci su e scegliamo con cura.

serve a questo ed in questo ci aiuta, più di 7000 nomi tra cui cercare, divisi per categoria e sesso. Scoprire il loro significato, individuare i più comuni e intercettare quelli che è bene evitare, sono solo alcune delle cose che potete fare, navigando tra le sue pagine e se guardate bene, tra gli Articoli e Guide, c’è il Mondo delle Mamme, dove troverete blog e siti consigliati appositamente per noi e beh sì ... ci sono anch’io!!!
Cliccando sul banner a destra potrete accedere subito al sito e iniziare a "chiamare"!.
Share on Google Plus

About mammapiky

    Blogger Comment
    Facebook Comment

22 commenti:

  1. A quei nomi avrei impiccato la mi mamma! :)

    RispondiElimina
  2. ecco... questo post dovevi scriverlo un mesetto fa, quando non sapevamo dove sbattere la testa, non ci piaceva un solo nome per il secondo bimbo... na tragedia ;)... adesso però lo abbiamo trovato...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me piace comunque curiosare, cercare i significati dei nomi che conoscono e divertirmi pure a leggere i più curiosi ed improbabili. Ogni nome ha una storia e conoscerla mi piace.

      Elimina
  3. Ecco magari quelli ANCHE NO !
    Però i nomi eccessivamente comuni cioè quelli che se sei al parco e chiami tuo figlio si girano a guardarti almeno 20 bimbi non mi sfagiolano, Sam non è strano e non troppo diffuso come un Alessandro o una Giulia che per carità son pure belli ma si finisce poi a scuola o tra le amicizie per farsi identificare con il cognome o un soprannome per non farsi confondere con l' uno o con l' altro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho notato che i nomi, a parte alcune eccezione di " sempre verdi", vivono a cicli. Nomi poco comuni diventano inflazionati per spirito d'imitazione ed anche sulla scia di personaggi famosi che ci si chiamano o che chiamano in quel modo i propri figli. Ed ora vedo una sorta di revival, di nomi un po' "antichi" ma pur sempre bellissimi.

      Elimina
  4. Uhuhuh!!! Napoleone e Calliope sarebbero stati bellissimi per i miei monelli...peccato non averci poensato prima ;)
    A parte gli scherzi, io in realtà con mio marito ho assecondato la vecchia tradizione (in particolar modo meridionale) di dare ai figli il nome dei nonni paterni, anche perchè i miei suoceri avrebbero avuto un infarto se non lo avessimo fatto eheheh!
    Ma non è stato solo questo a far decidere me e mio marito per quei nomi, devo dirlo: non dispiaceva neppure a noi seguire la tradizione, anche perchè non si trattava di nomi orribili, ma gradevoli.
    Ecco, va detto: se i miei suoceri si fossero chiamati Bacchisio e Gerolama avrebbero potuto pregarci in aramaico antico ma non li avremmo mai accontentati!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Conosco la tradizione, il figlio di mia sorella ha il nome del nonno paterno ed anche lui e' stato fortunato!!!!

      Elimina
  5. Io non sono ancora mamma, per cui questa questione ancora non mi ha riguardata. Però mi piace sempre sapere il nome del futuro nascituro/a. Lui ormai ha imparato, se sa di qualcuno che è nato la prima cosa che fa è domandare il nome, perchè tanto io poi glielo chiederò:) Nonostante questo non abbiamo un nome preferito. Invece, mia cognata e mio fratello è una vita che hanno pronto il nome da maschio e da femmina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arriverà il momento in cui sfoglierai libri o navigherai tra i siti, per cercare uno!!!! :-)))))))))!)
      Come va Princi?

      Elimina
    2. Tutto nella norma Mammapiky. Mi sto godendo un pò l'estate e sto cercando la mia strada;) un abbraccio

      Elimina
  6. Beh, pascolando un pò per i corridoi del reparto ostetricia dell'ospedale ho sentito cose davvero strane.... vanno di moda i nomi strani e inusuali: ho conosciuto neonati a cui hanno dato nome Beniamino, Alisia, Talisa, Zeno... niente da ridire contro chi li ha scelti.. persino mia nipote si chiama Nausicaa, per carità. Sperando che, crescendo, la cosa non crei loro problemi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiaramente ognuno e' libero di scegliere il nome che preferisce però a volte se ne sentono di così strani che un pensiero a chi li dovrà portare, c'è.
      Bellissimo Nausicaa!!!!

      Elimina
  7. Dal mio punto di vista un nome comune è più devastante che un nome particolare. Io ho un nome particolare e ci son sempre e solo stata io e questo mi ha resa riconoscibile e unica. A scuola ho un ragazzo che di secondo nome fa Dante ma lui preferisce quello al primo nome... perché lo rende unico e non uno dei tanti. Poi per l'amor del cielo ci sono eccezioni... io non capisco chi chiama Maicol e scritto così Maicol un bambino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che la questione non sia su nomi strani e comuni, ma su nomi difficili da portare ed a volte, e questo e' il peggio, nomi ridicoli. Ho scritto Napoleone e Calliope non a caso, ma perché li ho letti nel cartellone delle nascite in ospedale e li vedo un po' impegnativi. Altro discorso e' la questione abbinamento nome + cognome che a volte fa nascere vere e proprie crisi d'identità. Nemmeno il mio e' un nome comune, soprattutto perché e' composto e nessuno lo usa per chiamarmi, oramai ci ho fatto l'abitudine ma c'è stato un tempo in cui me ne dispiacevo.

      Elimina
  8. va beh.. calliope non era poi così male!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era scritto sul cartello nascite dell'ospedale!!!!!!

      Elimina
  9. i nomi strani oggi vanno di moda.
    io ho cercato nomi corti e semplici..speriamo che da grandi non mi dicano che volevano nomi diversi..ci rimarrei male...ma del resto l'ho fatto anch'io...avrei voluto un nome strano particolare, che attirasse l'attenzione della gente :"ma come mai ti chiami così??".
    La verità è che il mio nome corto e semplice mi calza a pennello, ma a 14 anni non va bene niente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per fortuna 14 anni durano poco!!!! :-)))

      Elimina
  10. Io il nome l'ho fatto scegliere al papà.. se un giorno mi dirà che non le piace, se la prenderà con lui ;)
    darling

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah!!!!! Però in genere i papà scelgono bene e vedrai che le piacerà!!!!

      Elimina
  11. Pensa che per il secondo figlio avevamo la lista dei nomi per ogni giorno probabile di nascita e gli avremmo messo il nome del giorno in cui nasceva..
    Difficilissimo sceglierne solo uno..

    RispondiElimina

Con un commento mi regalerai un sorriso