E SI CONTINUA CON SABATO


E siamo a sabato.
Vita stronza ci sta provando un'altra volta ma ha cambiato strategia, decidendo di prendersela con me e il Principe.
Ho un mal di pancia di quelli da cornice ma dalla mia bocca non esce un lamento, che poi so che piangersi addosso porta sfiga e non voglio facilitarle il lavoro.
Il Principe è ko e sviene sul divano.
Cestino invece sente aria di festa non sua e sfoggia tutto il repertorio di "Non sono più figlio unico e mi ribello".
L’antibiotico per fortuna sta facendo il suo lavoro e la febbre se n’è andata, ma la prudenza ed il buon senso ci fanno rimanere in casa.
Si lo so che la clausura non è un rimedio contro l'influenza bensì solo una strategia degli anni trenta ma, in questi casi, non mi viene naturale avere atteggiamenti spavaldi e così osservo il mondo da dietro la finestra.
Sapere di avere delle cose da fare ma non poterle fare, in me genera sempre malumore, divento intrattabile e vado alla ricerca del colpevole o del suo capro espiatorio. Oggi per esempio, se ne avessi, potrei addirittura prendermela con i nani da giardino e penso a chi sotto stress, perde l'appetito perché, alla faccia del mal di pancia, a me si è aperta una voragine e la sto riempiendo con gelato alla crema!
Comunque questo post non è per lamentarmi, ultimamente lo faccio spesso e mi annoio da sola a sentirmi, bensì per segnare il passaggio tra un venerdì da delirio ed una domenica importante ed anche per mettere un punto su un momento speciale tutto tra donne: con il benestare del pediatra, alle sette di sabato sera, io e lei ci siamo concesse entrambe una piega dal parrucchiere sotto casa!
Che nessuno chiami il Telefono Azzurro per questa follia!   (continua)
Share on Google Plus

About mammapiky

    Blogger Comment
    Facebook Comment

26 commenti:

  1. voglio vedere la piega della cicina!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Tutta vita la piega dal parrucchiere...ma quale telefono azzurro, bisogna chiamare il telefono delle mamme per segnalare che non ci si va abbastanza ;-p! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sante parole. Questa settimana febbrone a 39.5 del nano e ho cancellato il parrucchiere 4 volte. Il telefono azzurro lo chiamo io ma per me stessa...

      Elimina
    2. Chiamo anch'io se esiste!

      Elimina
  3. wow la piega anche io e matti ce la concediamo ogni tanto..che bello che e'.

    RispondiElimina
  4. Anch'io sono curiosa di vedere la piega della piccola Cicina!
    Un abbraccio mamma Piky

    RispondiElimina
  5. tanta solidarietà! aahahaha! sfondi una porta aperta, guarda! :D

    RispondiElimina
  6. La mia con l'età di Cicina era ancora pelata come un ginocchio, altro che piega!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' nata con tantissimi capelli come il fratello, ma credimi sono indomabili!

      Elimina
  7. Io per non impazzire in casa a volte divido i pupi: quello che può uscire con me, l'altro con il papà, la nonna o chi se lo tiene. Funziona. Rientro più serena e posso sopportare altre ore di clausura.
    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stesso stratagemma anch'io ma stavolta era la piccolina ad avere la febbre e la mia presenza (se non per la tetta) era indispensabile, però io in casa resisto poco, mi abbacchio e rendo la metà!

      Elimina
  8. Ma dai che belle tu e Cicina dal parrucchiere:) baci

    RispondiElimina
  9. Nessuno oserebbe chiamare il telefono azzurro... quando ce vò ce vò, accidenti!

    RispondiElimina
  10. è l'inizio di una lunga lista di "cose da femmine". bellissimo!

    RispondiElimina
  11. una coccola ogni tanto ci vuole... brave!!

    RispondiElimina
  12. noi, che oin casa ci siamo state due settimane...e la nana comunque s'è presa la tosse...insomma...che si esca, anche se non si è al massimo della salute! ecco! son curiosa di ammirare la piega di una fanciullina alta meno di un metro :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per la tosse, l'aria e' un toccasana!

      Elimina
  13. Oh cavoli...Lo scorso sabato dovevo passare una bella giornata da mio papà, ma Miciomao è tornato da scuola con febbre a 38,8...tutto saltato, che nerviiiiiiiiiiiiiiiiiiii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che la parola programma, assume un altro significato!

      Elimina
  14. E lei se l'è fatta fare?!? se si è proprio femmina... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovevi vedere come stava ferma e sorrideva....si e' femmina!

      Elimina
  15. La piega a Teresa ci sta proprio benissimo;-))

    RispondiElimina
  16. Che bello il momento fra donne, bisogna aprofittarne al massimo!

    RispondiElimina

Con un commento mi regalerai un sorriso