COLLOQUI CON LE MAESTRE: un'esperienza mistica


"Giovedì 28 novembre si terranno i colloqui individuali con gli insegnanti, si prega di prenotarsi usando l'apposito modulo e indicando l'orario prescelto".
Sottotitolo immaginario: "Partecipate numerosi, sarà un'esperienza mistica"
Non mi ricordavo dell'esistenza dei colloqui della scuola materna, ma sorpresa e curiosa, mi aggrego e prenoto uno dei pochi spazi lasciati liberi, dalle 17:10 alle 17:16. Sei minuti a bambino e sei fuori!
Chissà, convenevoli a parte, di cosa si riuscirà a parlare in così poco tempo?  Comunque in anticipo di dieci minuti sull'orario concordato, varco la porta d'ingresso, per uscire ben un'ora e mezzo dopo.
C'è fila, una fila lunga e rumorosa e ad attendere, riconosco qualche viso.
Un nutrito gruppo di genitori alterati, ha accerchiato il rappresentante di classe che cerca di giustificare il perché la festa di Natale non si farà. Non è colpa sua ma la palestra non può essere usata, inutile accanirsi, ha già tanti capelli bianchi il poveretto.
Per venir fuori dall'empasse il malcapitato ha una malsana idea. "Vi do la mia mail, così potrete inviare lì le vostre lamentale". Se ne pentirà amaramente ma è il primo anno che ricopre questo ruolo, e di sicuro è inconsapevole!
Tocca a lui, entra e, dietro la porta che si chiude alle sue spalle, si scatena l'inferno. Non lo sa ancora, ma presto la sua  casella di posta sarà intasata!
L'attesa si preannuncia lunga e al posto di reggere il muro, recupero una sedia dei puffi.
E' chiaro che la lite sul chi debba entrare per primo trova qui terreno fertile, in particolar modo ci sono un paio di madri che con la nenia di non ricordarsi l'orario, tentano di imbucarsi. C'è anche chi si sbaglia e dichiara "Io devo fare solo una ricetta!" Viene guardata malissimo, mentre io mi sbellico dalle risate e son costretta ad allontanarmi.
Poi gli animi si placano ed io passo la successiva mezz'ora a guardarmi i piedi. Molti son venuti con i figli e, dopo una fugace lotta a nascondino, s’intrattengono tutti, giocando con il cellulare in un tripudio di suonerie e slang vari.  A molti magari infastidisce ma a me, che ultimamente dormirei ovunque, mi fa assopire. Finalmente dopo più di un'ora tocca a me

"Ecco la mamma del cantante! Signora suo figlio canta e balla tutto il tempo!”.
"Che bello e poi cos’altro fa?"
"Disordine"
"Ah!".

Questo l'inizio, non proprio incoraggiante, del primo minuti, ma i restanti cinque sono andati decisamente meglio e così  ho scoperto che è autonomo in molte cose, più di quante pensassi, che sembra essersi fidanzato con una rossa tutta lentiggini, che gli ultras della classe sono i suoi compagni più fedeli e che ha terminato un'altra scatola di colori. Tutto nella norma, il pacchetto base dei tre anni.
Loro sono soddisfatte e dovrei esserlo anch’io.
Poi qualche anticipazione sul programma dell’anno, qualche chiacchiera che non c’entrava niente (vedi come fare le conserve di pomodori) e l’invito a lasciare la mail per comunicazioni di rito.
Ah al posto della recita di Natale si farà un Presepe Vivente, occorrerà mettere mani al portafoglio, perché non ci sono fondi per vestiti e materiali,  ma il rappresentate di classe per ora, forse è salvo!
Share on Google Plus

About mammapiky

    Blogger Comment
    Facebook Comment

39 commenti:

  1. Io sarei rappresentante di classe, per il secondo anno consecutivo, ma gli altri genitori grazie a dio mi hanno sempre lasciata in pace. Che pena, poveretto!
    Comunque, dai, il suo primo colloquio di una lunga carriera scolastica è andato alla grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non ne son molto di rappresentanti di classe, ma da quel che ho capito e' che trattasi di un ruolo da cui stanno tutti alla larga, credo che nel corso dell'anno scoprirò il perché! ;-)))

      Elimina
  2. bello un figlio cantante....io lo facevo sempre e una volta mi chiesero perchè canti sempre? perchè a me mi canta dentro (risposta suggerita dalla maestra). E devo dire che quando non mi canta dentro, mica è così bello....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bello "mi canta dentro"!!! In questo mi somiglia sai?! :-))

      Elimina
  3. Mi hai strappato un bel sorriso :-)
    Già, i colloqui si fanno anche all'asilo, io ne so qualcosa.
    E comunque aspetto poi di sapere come verrà il Presepe Vivente, mi raccomando!
    E dai un bacio al cantante-ballerino da parte mia ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono molto curiosa anche io, lui ha già detto che vuole fare Capitan Uncino, ora vaglielo a spiegare che non si può! :-))

      Elimina
  4. Vuoi farti due risate? Leggi questo: http://mela-melablogger.blogspot.it/2013/01/il-colloquio-con-le-maestre.html
    E poi anche sui concerti di Natale.... ne avrei di cose da dire... per ora ti grazio ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Letto!!!! Bhe mi sa che questi colloqui son davvero un'esperienza mistica!

      Elimina
  5. Haha esperienza mistica... :-D vabbè dai,sei minuti sono anche passabili..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dico che stavo anche con l'ansia di non sforare con il tempo, visto la fila che fuori, era ancora lunga!

      Elimina
  6. Ciao Maria Elena! Un piccolo grande pensiero per il tuo blog e per le tue passioni!
    Spero sia gradito come lo è stato per me!!
    A presto
    Un abbraccio!
    http://infinitepassionicreative.blogspot.it/2013/11/premio-conoceme.html

    Lucia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!! Io in realtà non mi sento molto creativa, ma se con questo termine vogliamo intendere, " come riuscire ad arrivare a sera vivi ed illesi", allora mi sento una campionessa!

      Elimina
  7. tanta solidarietà al poveretto immolato!!!
    Che ridere: non sa il potere devastante di un gruppo di genitori scatenati!
    I nostri si sono limitati ad una comunicazione scritta, che ho letto e cancellato dalla mia mente nel giro di 10minuti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti e' proprio perché "non sa" che si e' candidato. Se nessuno dei genitori di bimbi da 4 anni in su, si e' fatto avanti, deve pur esserci un motivo! ;-))

      Elimina
  8. da ridere se poi soffermandoci ti viene pure un pò da piangere per tutte le situazioni a cui si assiste...io li avrei doppi...un lunedì un twins e il successivo l'altro...ma ho chiesto se possibile accorparli...da noi però manca l'orario....è stato chiesto più che altro per evitare affollamenti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come vedi, da noi l'orario non l'ha evitato! Aspetto il resoconto! :-))

      Elimina
  9. Che esperienza meravigliosa i colloqui scolastici, soprattutto alla materna!
    Un figlio cantante, meraviglioso!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per lo meno alla materna non sentirò dirmi "deve impegnarsi di più!". Da quel che ricordo, e' la frase principale, di tutti i colloqui scolastici!

      Elimina
  10. 6 minuti? Ma.lo fanno col timer? No.spiegami non ci credo...io riesco a metterci almeno mezzora...e a volte pure di piu....nella mia classe il rappresentante di classe é tipo il vostro..infatti non vuole mai farlo nessuno...bello il bimbo cantante...ha la mia stima..io canto pure ora xhe ho 45 anni....un abbraccio cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 6 minuti era il tempo stimato, poi, ovviamente, la maggior parte si sono allungati ed infatti si e' formata la fila! :-))

      Elimina
  11. Non sarei voluta essere nei panni del rappresentante di classe! Cestino cantante e ballerino deve essere uno spettacolo:DD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui cantiamo tutti e molto, era inevitabile ma ci piace molto!! :-))

      Elimina
  12. complimenti per il resoconto! ancora ho un anno di tregua prima di tutto ciò..ma trovo assurdo dare un tempo così standard per parlare di un bambino, di un essere umano...complimenti a tuo figlio!per il contributo economico, p normale: lo stato ha lasciato "in mutande" la scuola pubblica


    new post
    http://emiliasalentoeffettomoda.altervista.org/non-solo-moda-questo-e-tbo-tbio-paris/
    grazie

    Mari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nella sua classe sono 25 bambini, suddividerli in un pomeriggio, porta inevitabilmente a tempi corti, però ripeto erano orari stimati ed infatti mi son fatta più di un'ora di fila!

      Elimina
  13. Direi un ottimo inizio, a parte l'eterna attesa piena di strana umanità :)
    Se tuo figlio canta, colora e crea disordine mi pare che gli ingredienti migliori ci siano tutti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace sentir parlare di lui, al di fuori di un contesto familiare, perché mi aiuta a capirlo di più e a scoprire cose che non so.

      Elimina
  14. da noi i colloqui non ci sono, nel senso che se vuoi parlare da solo con l'insegnante devi richiedere tu in colloquio personale. però che noia aspettare un'ora per poi stare dentro cinque minuti.-((

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello pure qui ma sono riservati per casi particolari, ora so, che oltre a quello trascorso, ce ne saranno ancora altri due.

      Elimina
  15. Mi fai morire dal ridere... all'asilo anch'io divento matta, intanto mi chiedono sempre soldi - con quel che già paghiamo! Sono fortemente lunatici, e l'altro giorno mi hanno rifilato un pacco di disegni di mio figlio mezzi appallotolati in una busta di plastica! Ma si può???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh cavolo. A noi dice che ce li ridaranno a fine anno ma per me saranno i quadri più belli, se me li rifilano appallottolati faccio una strage!

      Elimina
  16. Alla materna non ci sono mai stati i colloqui...per fortuna....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sinceramente a me e' piaciuto prenderne parte, mi spiace solo aver avuto poco tempo...ma forse parlo così solo perché e' il primo, ne riparliamo tra qualche anno! :-)))

      Elimina
  17. per fortuna qui al nido i colloqui li fanno su appuntamento e tre genitori al giorno. La rappresentante per ora non la faccio :)

    RispondiElimina
  18. qui si fanno a gennaio, quando sara' ti diro' perche' non so davvero come funziona.

    RispondiElimina
  19. ciao! rappresentante di classe presente!!! mi ritrovo in molte cose che dici... e adesso sono sono alla scuola dell'infanzia... pensa poi quando a scuola ci saranno i voti!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta! Eh si, mentre aspettavo, pensavo proprio a questo, e' solo l'inizio! :-)))

      Elimina
  20. ahahahah da una parte non vedo l'ora di farli anche io!
    il nano che canta e fa disordine è un mito,comunque!! =D

    che ridere!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ero entusiasta all'idea ma credo perché sia solo il primo...forse tra un po' avrò cambiato idea.
      ....ah siamo abbinate per il Proustiamoci di ma la notte no! :-)))

      Elimina
  21. ieri ho colloquiato anche io con le maestre….che emozione! mi sento vecchia, mi commuovo troppo facilmente (ma non lo do' a vedere).
    Mi sentivo tanto mia madre quando le diceva che sua figlia (mia sorella) a scuola era bravissima, metteva in ordine, raccoglieva le cose da terra, ma a casa poi….brrrr!

    RispondiElimina

Con un commento mi regalerai un sorriso