ESPIRARE CON IL NASO...NO, NON MI VIENE NATURALE!


Qualche giorno fa, arrivata all'asilo per il ritiro di Cestino, sono stata invitata a raggiungere la maestra in bagno perché, per l'ennesima volta, mio figlio stava perdendo sangue dal naso. Era già capitato in passato e di sicuro ricapiterà nel futuro perché sembra essere affetto da fragilità capillare, molto frequente in bambini così piccoli.
Il raggiungimento di una maturità fisica e il rinforzarsi del suo sistema, sarà l'unico rimedio a qualcosa che, seppur fastidioso, non ha cura. Il problema, oltre al suo e al nostro disagio, che ogni volta ci sguinzagliamo alla ricerca di fazzoletti e ghiaccio, è che al verificarsi di ogni episodio, lui si spaventa e scatena una mezza tragedia, urlando "Aiuto" a squarciagola ma non permettendo a niente e a nessuno di toccarlo, in altre parole "Aiutami, ma da laggiù!" quindi prima di riuscire ad avvicinarci, lui ha già imbrattato tutto il possibile.
Non so di preciso cosa lo intimorisca di più e quale sia l'idea che collega alla vista del sangue, glielo ho chiesto più volte, ma ovviamente, non è riuscito a spiegarmelo e così, oltre a tranquillizzarlo, cerchiamo di conviverci meglio che si può, cercando di limitare i traumi.
In poche parole per chi soffre di questo disturbo, la prevenzione pare essere fondamentale e i raffreddori, oltre ovviamente a colpi accidentali, sono nemici da combattere. Necessario per farlo, è tenere libere le vie nasali le e per questo, saper soffiare il naso, sarebbe una svolta, poiché l'aspiratore, lui lo combatte con tutte le sue forze e in realtà, nel suo caso, non mi pare nemmeno l’ideale.
Non sapendo nulla sull'argomento, su come fare e che strategia utilizzare, mi sono fatta un giro in Internet per raccogliere qualche spunto.
Con l'età ci siamo, a leggere, sembra che non sapersi soffiare il naso a tre anni e mezzo sia piuttosto grave, la maggior parte lo fa, altri sono a metà strada mentre noi iniziamo ora!
Sulle tecniche poi c'è l'imbarazzo della scelta, palline di carta, farfalline, fogli di velina e piume da spostare, ovviamente con il soffio del naso. L'articolo dice "Prima fatele volar via con la bocca, poi chiudetela con la mano, e soffiate con il naso". Mi sono anche vista dei video su You Tube, uno era in inglese, ho tradotto qualcosa ma non mi è sembrato per niente utile, gli altri due invece erano solo prese per il c..o e ora mi ritrovo alle sette di mattina, sul tavolo di casa, a cercar di soffiar via delle palline di carta, che ho pure colorato per rendere tutto più divertente. Non ci sto riuscendo  e questo non è incoraggiante. Ho sempre creduto alla verità del  principio inspira con il naso ed espira con la bocca. Il contrario mi viene male .
La  realtà poi, è che pensavo al soffio del naso come ad una tappa naturale, fisiologica, tipo imparare a parlare, camminare e simili, mentre ho scoperto che trattasi di un vero e proprio obiettivo dell'età dell'infanzia cui ingrediente essenziale è, come al solito,  la pazienza di cui sono momentaneamente sprovvista.
Per tagliare il traguardo mi son data come scadenza il Natale, perché so che quando ci riusciremo, sarò completamente esaurita ma vorrò festeggiare lo stesso e, in quei giorni, un po' di bollicine in frigo ci saranno di sicuro.
Voi come avete fatto?
Share on Google Plus

About mammapiky

    Blogger Comment
    Facebook Comment

46 commenti:

  1. Miciomao ha imparato quest'anno a soffiarsi il naso, così, all'improvviso l'ha fatto, Ha 6 anni!!!!
    Anche Miciomao soffre di fragilità capillare, come MrD e anch'io, non per farti crollare un mito, ma non smette di scenderti il sangue dal naso perchè cresci, a me succede ancora molto spesso, soprattutto se ho il raffreddore e se sto tanto al sole.
    All'inizio anche Miciomao faceva delle scenate epiche, poi pian piano si è calmato e ha capito che per lui è una cosa normale il sangue dal naso e ora non drammatizza più. Proprio ieri la maestra, quando sono arrivata a prenderlo, molto agitata mi ha detto che a Miciomao scendeva il sangue dal naso, io ero tranquillissima, sono abituata e lei mi guardava con occhi sbarrati perchè non mi agitavo!!! ahahahahahha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà pure io pensavo che si imparasse più tardi ma leggendo ho visto che molti, a tre anni lo sanno fare. Vorrei che imparasse per semplificare la durata di un raffreddore che a volte ci trasciniamo per mesi,

      Elimina
  2. io non mi ricordo. l'unica cosa che so è che il pupo iniziava a piangere appena capiva che aprivo lo sportello del mobile del bagno per prendere l'aspiratore! giuro! Lo odiava così tanto che il concetto di "soffia qui dentro con il nasino così non lo usiamo più" è stato sufficiente e ha imparato prestissimo. la cosa che so è che non lo sgridavo se per sbaglio soffiava il naso senza fazzoletto, ma era più piccolo di cestino per cui ci stava come errore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, che ricordo! anche Marco ha imparato pur di evitare il "risucchia-mocci"! :)))

      Elimina
    2. eheheh... dai noi lo chiamavamo il tira caccole! bleah!!

      Elimina
    3. Lui l'aspiratore no, i lavaggi non ne parliamo, l'areosol per carità...ci rimane di imparare a soffiare il naso, altre alternative non ne vedo!

      Elimina
  3. Marco ha lo stesso problema di epistassi frequente. Anche lui si terrorizza, ma d'altra parte sono maschi no? :)
    Io gli premo col fazzoletto sulla narice per tenerla chiusa per una ventina di secondi, niente ghiaccio, tanto non è una contusione! Passa subito.
    Forse la prima volta che gli è successo vi siete spaventati e da allora ha associato al sangue la paura?

    Marco sa soffiarsi il naso da piccolissimo (ha imparato da solo!), ma questo non evita il problema sai?
    La pediatra però mi aveva detto che il modo migliore per insegnare a soffiarsi il naso è farlo senza fazzoletto. soffiare forte con la narice in modo da vedere che qualcosa esce, e non bloccarlo col fazzoletto perchè questo li inibisce... bo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sinceramente non me la ricordo la prima volta che è successo, non sono in genere ansiosa mi controllo abbastanza bene, ma forse non riesco a trasmettere la tranquillità di cui ha bisogno.

      Elimina
  4. D. ha "imparato" da piccolissimo a soffiarsi il naso perché facendo il verso del maialino espirava con il naso e usciva di tutto ;-) Magari prova anche con Cestino, è una cosa divertente (per loro!)

    Pure D. però ha iepisodi di epistassi, soprattutto nel sonno. Immaginati che alla mattina lo vado a svegliare e vedo sangue dappertutto. Il furbino, anche durante la nanna, si mette le dita nel naso e spesso esce il sangue. Gli tengo le unghie cortissime, ma non ho risolto. Come faccio a non fargli mettere le dita nel naso??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel sonno succede anche a noi, l'estate in primo luogo e quando ha il raffreddore.

      Elimina
  5. Noi stiamo cercando di imparare, la cosa buffa è che verso i diciotto mesi aveva iniziato a farlo, poi c'è stata l'estate, nessun raffreddore e l'inverno dopo non ne voleva sapere! Insomma, siamo quasi a tre anni e mi sembra una cosa davvero complessa... Ma sono fiduciosa, e proverò con le palline, prima o poi ce la faremo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo che queste palline aiutino..per ora non vedo miglioramenti!

      Elimina
  6. l'aspiratore al naso è stato l'incubo di tutti i nostri bambini;-)) michy solo da poco riesce a soffiarsi in naso da solo...credo che basta dargli il tempo gusto e poi fanno da soli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai usato qualche tecnica particolare o ha imparato da solo?

      Elimina
  7. Diego è allergico e quindi soffiarsi il naso era la prima prevenzione. Ho combattuto per tanto tempo, tra spegnere la candela con il naso (??) a minacce di varia natura. Poi da un giorno all'altro se l'è soffiato da solo. Come? Non lo so, ma ti dico che da allora è tutta un'altra cosa!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte credo che insistere sia controproducente e per certi versi magari ce lo fanno pure appositamente..poi allentiamo la presa ed ecco il miracolo!

      Elimina
  8. Checco ha 4 anni e mezzo. Sarebbe capace di soffiare il naso, ma è troppo pigro e non lo fa. Risultato: male all'orecchio...
    Per entrambi i miei figli, comunque, la manica resta il miglior mezzo di pulizia nasale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La manica, il braccio, la mano li usa anche lui ma la pulizia e' solo superficiale.

      Elimina
  9. il nano si soffia il naso da solo dai 15 mesi (me lo ero segnato in agenda!) e credo abbia imparato così presto proprio per odio profondo verso l'aspiratore nasale e l'aereosol, che ci ha tenuti impeganti tutto il primo anno per bronchiti e raffreddori continui.
    Ancora adesso, quando non ha il naso sporco, lo minaccio: o soffi o uso l'aspiratore (lo so, è cattivo, ma non mi viene altro!).
    In compenso, non ha ancora imparato a sputacchiare e fare le bolliccine con la bocca, mentre tutti gli altri bimbi del corso di acquaticità, dove lo fanno fare, ci riescono da un anno abbondante.
    Forse è solo che i bimbi imparano ciò che vogliono davvero?! Ogni tanto penso sia così!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E si divertono a far impazzire o genitori!! :-)))

      Elimina
  10. ciao,
    anche io ho sofferto, e soffro, di sangue dal naso. da piccolina mi hanno bruciato le vene due volte. dolorosissimo e evidentemente inutile! per farlo passare in fretta tasta chinata in avanti e tenere stretta la narice.. con me funzionava alla grande questo metodo, e se lo insegni al piccolo può fare da solo senza imbrattare troppo!
    Per il soffiare il naso la mia è bravissima quando non ha nulla, se è raffreddata si spaventa a sentire chiuso.. però ha due anni e mezzo quindi spero in evoluzioni future!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La bruciatura delle varici so che non si pratica più e meno male perché mi sembra veramente fastidiosa. Grazie per le dritte le userò di certo!

      Elimina
  11. La mia pediatra mi ha detto che fino AI 5 ANNI i bimbi non sono in grado di soffiarsi da solo il naso. A noi hanno insegnato la pulizia con la siringa, finchè era piccolo funzionava ma ora scappa e non si tiene più, nemmeno con l'aspiratore che tutti conosciamo.
    Praticamente si mette il bimbo steso con la testa di lato e gli si spruzza fortemente con una siringa la fisiologica ed in teoria l'acqua deve fare il giro del naso ed uscire dall'altra narice che poi comunque deve essere lavata come l'altra....praticamente è una tortura xò lo capisco che scappi...!!!!
    Il mio bimbo nn ha problemi di sanguinamenti ma ha perennemente il raffreddore e gli prende subito alle orecchie, è un grande problema ma per pulirglielo si dimena così tanto che non lo teniamo manco in due....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La pulizia con la siringa non riesco a farla più nemmeno alla piccola!! Va bene i primi due mesi quando non si girano ancora, poi è uno strazio, loro e nostro!

      Elimina
  12. La mia piccola ha quasi 2 anni e mezzo ma non riesce ancora a capire il meccanismo del soffiarsi in naso, ahimè. Uso ancora l'aspiratore in caso di raffreddorone e allora so già che vado incontro a urla e pianti...ma tant'è, purchè respiri bene....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo dire che io l'ho provato su di me e capisco il disagio che provano, e' veramente fastidioso.

      Elimina
  13. guarda, mia figlia a 6 anni ancora non è in grado di soffiare il naso :(
    Però io ho sofferto durante l'infanzia di epistassi, tanto da dover intervenire con cauterizzazione dei capillari, e non ne ho riportato traumi (a parte l'orribile ricordo dell'aggeggio che usarono per la bruciatura). Quindi tranquilla, si tratta solo di fare qualche lavatrice in più. La paura del sangue è normale, deve solo abituarsi all'idea che ogni tanto capita...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si infatti si spaventa sempre meno.

      Elimina
  14. mia moglie non lo ha mai voluto fare... io mi sono dovuto adattare... alla fine sono diventato un fulmine!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mio marito infatti se la cava meglio di me!

      Elimina
  15. Anche noi non siamo ancora arrivati a questa abilità! soffia benissimo ma solo con la bocca! (anche se devo dire, è brava, inizialemente pensavo avesse imparato con il naso!!!! ).
    Aspetto lumi da te in prossimità del Natale!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  16. pensa che io ho iniziato da qualche giorno la mia esperienza con "l'aspiratore"...poverino in effetti appena vede che prendo la scatolina già piange e mi chiama "mammmmmaaaa" con gli occhi lucidi come per dire: "perchè mi fai questo?!?" ma ci siamo beccati il primo raffreddore...non posso esimermi. Pare che mi ci diverto! :( comunque anche io pensavo fosse più naturale!! bel post, mi tornerà utile tra...hemmm...troppo tempo =_____="

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono dei lavaggi spray che nebulizzati risultano meno fastidioso, possono essere un alternativa

      Elimina
  17. Mamma mia che momenti terribili mi fai tornare in mente:D
    Considera che Andrea non sapeva soffiare col naso e gridava perchè sentiva il fastidio del muco che non era neanche uscito! Se penso a quei bambini che hanno il moccolo quasi sulla bocca a e non fanno una piega...e va bhe!
    Ricordo che gli dicevo di tenere ben chiusa la bocca e "soffiare" col naso, ma nel frattempo lo facevo anch'io, piazzata davanti a lui per farmi guardare.
    Fino a due anni fa ( e forse anche tre) utilizzavo la siringa e l'acqua fisiologica per far uscire il muco, ma è sempre stato un momento troppo drammatico :) urla, calci, disperazione. I lavaggi al naso gli farebbero bene anche ora, ma non mi rammarico perché tra aereosol solo con acqua fisiologica e belle soffiate di naso, andiamo bene lo stesso.

    RispondiElimina
  18. Finalmente Mattia ha compiuto due anni e quindi ora posso usare le suppostine Sobrepinfluid e così con solo tre ho già quasi risolto il problema. Negli anni addietro mi son vista persa. Fiumi di fisiologica e aspiratori nasali a go go

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo so perché ma qui il Sobrepin non funziona, in realtà nemmeno gli altri mucolotici.

      Elimina
  19. lasciamo perdere.prossimo post??? :) ormai è un continuo aspirare..poi col nido...non ti dico! un incubo. ora ha appena avuto placche tonsillite e otite :(

    From Sweden...http://emiliasalentoeffettomoda.altervista.org/kansla-of-sweden/
    grazie

    Mari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai commenti capisco che è un problema comune, scambiamoci le dritte così forse arriviamo ad una soluzione!

      Elimina
  20. Mio figlio (tre anni) si pulisce il naso con il fazzoletto ma ancora non soffia. Anch'io mi sono detta che arriverà e non mi preoccupo... lo vedrà all'asilo dai bambini più grandi! Quanto al sangue a volte ci capita e di solito cerco di pulirlo senza che lui se ne accorga...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lui fugge anche al fazzoletto ma ci stiamo lavorando!

      Elimina
  21. Alice (3 anni e spicci) non sa fare a soffiarsi il naso. Ho provato ma nisba. Ma lei non è un gran problema perché ha una salute di ferro.
    Dalia (1 anno e spicci) invece è sempre raffreddata. Il pediatra a noi ha detto di lasciar perdere l'aspiratore, è fastidioso e a dir suo inutile, piuttosto facciamo spesso i lavaggi con la siringa. Lei cerca di ribellarsi ma che ci vuoi fare...
    Per il sangue dal naso confermo, non sempre passa. Io da bambina ho cauterizzato i capillari 4 o 5 volte, ma tuttora se è caldo, se sono raffreddata, alla prima bottarella, vai col getto. Quando ero incinta poi non ne parliamo. Però poi impari a conviverci, io non la vivo male.

    RispondiElimina
  22. per soffiargli il naso una tragedia...quando ha il raffreddore usiamo l aereosol mentre dorme.

    RispondiElimina
  23. Mmmmm gli altri commenti non mi fanno tanto ben sperare... stavo giusto pensando di acquistare l'aspiratore... perché anche qui il problema è ben presente. Comunque...io ero una affetta da fragilità capillare mega. Nel senso che da piccola soffrivo moltissimo di sangue da naso. Poi ad un certo punto è passato...però che ricordi!

    RispondiElimina
  24. piky mi hai fatto sorridere con quell' aiutami,ma da laggiu'!!!!
    i bimbi sono uno spasso!
    il mio piccolo ha fatto tutto da solo e soffia il naso benissimo gia' da quando aveva 16 mesi,e' prestissimo,ma mia nipote 3anni e mezzo e ancora non lo fa...questo per dirti che ogni bimbo e' a se.
    secondo me non c'e' una tecnica,arrivera' da se e stai tranquilla che cestino non andra' a prendere la sua prima fidanzatina con la candela al naso!!!
    comunque visto la fragilita' capillare puoi usare la doccia nasale,piu' veloce dell'aerosol e meno fastidiosa della fisiologica sparata nella narice!non l'ho mai usata,ma dei nostri amici (dotati di bimba abbonata ai raffreddori) non vivono senza!
    Marty

    RispondiElimina

Con un commento mi regalerai un sorriso