POLVERE E CORIANDOLI


Quando vedo il Principe aggirarsi per casa, lento e furtivo, guardandosi intorno, con la mano che accarezza il mento e la testa inclinata verso il soffitto, io tremo! Tremo perché so che in quei momenti lui sta pensando e i suoi, non sono mai pensieri facili, o magari i pensieri sì, ma la loro realizzazione è un'altra storia ed è' quella che mi preoccupa.
La nostra casa è piccola, per quattro persone per lo meno, ma ha i soffitti alti e per questo è stata soppalcata quasi in tutte le stanze. Cerchiamo di ricavare spazio utile da ogni "buco" e ultimamente il famosissimo decluttering ha preso piede anche qui, d'altronde non potrebbe essere diversamente visto che mi si moltiplicano giochi, vestiti e simili, sotto gli occhi. Di bello c'è che ho scoperto di essere migliorata sul fronte nostalgia e butto nel secchio, cose da cui prima, mai mi sarei separata.
Comunque il fatto è che da un paio di settimane, nel mio salone c'è un cantiere. Lo scopo è ricavare una "stanza giochi" solo per loro, dove abbiamo pronunciato orgogliosi (pentendoci subito dopo ovviamente), "Qui le regole le dettate voi!" e dove sarà ammesso un po' di tutto, purché non si sfori "nel penale".
Una stanza dove nascondere il caos che sono capaci di fare in due, ed evitare a me un colpo al cuore, ogni volta che apro il portone di casa esclamando "Ci sono stati i ladri?"
La stanza dei giochi in realtà non eviterebbe tutto ciò, non risolverebbe il problema, però lo nasconderebbe alla mia vista e questo per me è già tanto, perciò, sbuffando e borbottando, ho appoggiato il Principe nei suoi osceni pensieri e ora sto facendo il bagno nella polvere. Il lavoro sta venendo bene eh, ma noi siamo ridotti piuttosto malino e alle prese con un mocio che, poverino, non toglierebbe nemmeno un fondotinta sotto marca.
Ho scoperto che gli uomini non sanno che per pulire i pavimenti serve lo scopettone!
In tutto questo caos ci si è messa pure la festa di Carnevale dell'asilo di sabato pomeriggio e questa la considero una vera congiura! Io che non sono un animale sociale, avrei onorevolmente abdicato, per di più con una valida scusa, ma il vestito da Capitano Uncino era nell'armadio da un pezzo e comunque questi piaceri a loro non possono essere negati, quindi insieme alla porta, ho chiuso gli occhi e siamo andati.
L'improbabile coppia Pirata/Minnie se l'e' goduta, io e il Principe ci siamo adeguati.
E' stata la prima festa di Carnevale che Cestino ha vissuto consapevolmente ed è stato bello vederlo giocare a “chiapparella” nel grande salone. Cicina nel frattempo addentava pizze e patatine a tutto spiano e speriamo che tra gli invitati non ci sia stato qualche pediatra.
Ho rivisto lì gli stessi gruppetti di mamme che si formano ogni giorno, sul piazzale dell'asilo, alcune erano anche mascherate e sarebbe stata pure un'idea carina ma quella vestita da diavolo un po' mi ha inquietato! Ogni clan chiuso su se stesso: la socializzazione l'hanno lasciata ai figli e tra la musica e le urla, ho captato pure qualche bel pettegolezzo. Io su questo son un po' orso e a parte qualche chiacchiera sporadica con le due/tre che conosco, non sono andata oltre: la realtà sociale che esiste all'asilo tra mamme, non mi piace molto e preferisco starne fuori.
Comunque la festa è andata bene, abbiamo perso un cappello ma siamo ritornati con due palline in più, ad attenderci c'era ancora il cantiere aperto e un intenso profumo di polvere grigia cui si era aggiunto quello di colorati coriandoli, il mocio era li, aspettava sconsolato e ora voi non venitemi a dire che questo può chiamarsi week end!
Share on Google Plus

About mammapiky

    Blogger Comment
    Facebook Comment

39 commenti:

  1. Piky anche noi abbiamo lasciato un intero soppalco ai bambini per giocare! Mio marito voleva farci uno studio, io volevo farci una zona per cucire e ricamare, ma alla fine quello spazio è andato a loro!
    Noi abbiamo risolto il problema disordine con i cestoni. Buttano tutto là dentro e quantomeno il soppalco sembra ordinato!! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche noi cestoni sempre rovesciati però! :-((

      Elimina
  2. io ho una mansardina...peccato che non si possono fare soppalchi e' troppo stretto mmh.
    carina la festa in maschera :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stiamo sfruttando ogni spazio, prima quando eravamo in due era anche troppo grande!

      Elimina
  3. anche il nostro appartamento è piccolo e cerchiamo di sfruttare al meglio ogni spazio. Pietro non ha nemmeno sei mesi e già due cestoni pieni di giochi...helppp... un saluto al moccio...<3

    RispondiElimina
  4. Ma che bella idea!!! Quando hai finito i lavori ci posti una foto del prima e del dopo?

    RispondiElimina
  5. Io ho 250 mq e non mi bastano lo stesso... ti può consolare??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh 250 e' un buon spazio ma poi capisco che le esigenze di una famiglia siano sempre in evoluzione e la casa un continuo divenire!

      Elimina
  6. Io sono il genio del decluttering: se non sto attenta un giorno o l'altro butto qualcosa di indispensabile, quindi se hai bisogno di supporto psicologico, chiamami!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda mi sono innamorata di questa pratica, forse l'ho già detto: avere meno, mi arricchisce.

      Elimina
  7. Ciao!
    Ti ho nominata per il Liebster Award sul mio blog http://mammaalcubo.altervista.org/liebster-award-ai-giovani-blog/
    Buona settimana :-)
    Deborah

    RispondiElimina
  8. Bellissima l'idea della stanza dei giochi! Io caccio tutto nel mobile che ormai è interamente suo e nelle antine del suo fast food ma quanto mi piacerebbe una stanza dei giochi per evitare questa faticaccia quotidiana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per lo meno la casa non sembra Disneyland

      Elimina
  9. non vedo l'ora di cambiare casa per avere una stanza per il nano...ora la casa è invasa dai suoi giochi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scommetto che te li trovi dappertutto?!?!

      Elimina
  10. ciao. complimenti per il blog.
    c'è un piccolo premio per te sul mio blog http://www.unamelaverdelime.com/2014/02/grazie-carla-firma-to-carla.html

    RispondiElimina
  11. Molto bella l'idea di avere un luogo contrassegnato da "qui le regole le dettate voi" ... a casa mia ne vorrei uno col mio nome sopra :D Ok, lascio fuori il mio dentino avvelenato post fine settimana!
    Sono certa che il progetto verrà benissimo e che il caos verrà debellato, almeno dalla vista, con massima soddisfazione di tutti e quattro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe bello ma qui son finite le stanze e comunque l'intera casa alla fine e' al loro servizio!

      Elimina
  12. Hai tutta la mia comprensione per il desiderio di fuga dalla festa in maschera... fortuna che per ora non mi è toccata...
    MI sembra un gran progetto quello della vostra casa in divenire che si adatta alle mutate esigenze della famiglia: in bocca al lupo!
    Buon lunedì!
    ♥♥♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Casa in divenire...che sarà finita?!?!? ...

      Elimina
  13. La nostra play room ormai compie tre anni. Appena arrivati in Kuwait decidemmo di creare una stanza dove riporre tutti i loro giochi e una stanza da poter chiudere senza obbligatoriamente sistemare prima di andare a nanna. Ad oggi posso dire che la play room viene usata pochissimo e i Tati si divertono di più nel salotto....
    Per quanto riguarda le feste di Carnevale non è che mi entusiasmino ma si organizzano solo per far divertire i piccoli. Peccato che non ci sia stata alcuna possibilità di socializzare tra mamme, che tristezza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il vantaggio, o per lo meno quello che spero lo sia, e' che è un prolungamento del salone, forse così riusciremmo a salvare le apparenze!

      Elimina
  14. certo, ad avere spazio anche a me piacerebbe una stanza giochi. la mia piccola per ora preferisce giocare in soggiorno piuttosto che nella sua cameretta. comprendo questi gruppetti dell'asilo, ne ho avuto un antipasto alla recita di Natale :(

    http://emiliasalentoeffettomoda.altervista.org/trovare-il-tempo-per/
    grazie
    Mari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amano stare in compagnia anche quando giocano e per questo preferiscono le stanze più popolate della casa..la stanza giochi l'abbiamo fatta come proseguo del salone e che da li è visibile.

      Elimina
  15. Pure il mio ragazzo di fronte all'uso combinato di scopa e mocio si è paralizzato:) il carnevale spesso è l'incubo dei genitori che si ritrovano coriandoli ovunque. Bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quelli piccolo te li trascini dietro fino a Pasqua!

      Elimina
  16. Sarebbe davvero bello avere una stanza dei giochi dove nascondere tutto il disordine..ma qui da noi è piccolo sul serio,stiamo in meno di 80mq e non ci si muove... Anch'io voto per foto del prima vs dopo, adoro le ristrutturazioni!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli stessi mq che abbiamo noi però avendo i soffitti alti abbiamo sfruttato lo spazio in altezza.

      Elimina
  17. idea super e mi piace soprattutto per il "qui le regole le dettate voi!"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sembra un'idea geniale, di sicuro ci si ritorcerà contro!

      Elimina
  18. se vieni a casa mia ti renderesti conto che manco i ladri ci entrerebbero.
    anzi forse mi lascerebbero 10 euro.
    Per la festa hai il mio pieno appoggio,io sono molto simile in questo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha...sei sempre una sagoma! :-))))

      Elimina
  19. ripasso...buona serata

    http://emiliasalentoeffettomoda.altervista.org/accessoriamo/
    grazie
    Mari

    RispondiElimina
  20. Anche la stanza dei giochi, alla fine, ti va venire un colpo al cuore... perché come dire... poi loro se ne approfittano! :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già me ne sto accorgendo, l'ho già ribattezzata la stanza degli orrori! Esagerata?

      Elimina

Con un commento mi regalerai un sorriso