DONNE CORAGGIOSE


L'impiegato della
Società Autostrade l'aveva detto subito, si era sporto dal casello per prendere quei pochi spiccioli e aveva buttato un occhio dentro l'abitacolo "Signora ben arrivata e complimenti per il coraggio, se tanto mi da tanto mi sa che non si annoierà". In realtà sono solo una donna al volante con due bambini seduti dietro ma il mio pallore cittadino deve aver rivelato molto di più e comunque l'impiegato ha fatto centro: sono una donna coraggiosa!

L'idea è la cavolata dell'estate, una di quelle che nasce dal nulla e nel nulla dovrebbe rimanere e uno di quei deliri che ti prende quando senti (sbagliando) di essere onnipotente e una mamma ammettiamolo, si sente spesso così, facendomi decidere su due piedi per un lungo week end al mare da sola, o meglio senza Principe, perché con me contavo una carovana: una sorella, l'Ipernonna, 4 bambini scalmanati e 1 neonata tetta dipendente. Un week end che nella mia testa, e solo nella mia, avrebbe dovuto essere una parentesi, prima della pausa estiva vera e propria, rilassante e di stacco dalla routine. Una manciata di giorni per riposarmi, rilassarmi e fare il pieno di energie.
Ma questo, come dicevo, era solo nella mia testa, voi sganasciatevi pure dal ridere.

Da dove inizio?
Dal gestore dell'albergo che al nostro rumoroso arrivo ha strabuzzato gli occhi e invece di dire "Ben arrivati!" si è lasciato scappare (e qui scusate l'espressione poco elegante, ma è sua non mia) "Porcapaletta che coraggio!", credo si sia messo le mani nei capelli più e più volte e alla nostra partenza era visibilmente invecchiato.


Il nostro arrivo in spiaggia si avvertiva già a distanza, cariche di veri e propri kit da cantiere, avremmo potuto tranquillamente tirar su delle palafitte, e non contente, man a mano che i giorni passavano ci siamo dotate pure di retini per la pesca e gadget gonfiabili. I nostri vicini di ombrellone non si capacitavano di tanto coraggio, 5 bambini sono una prova di quelle serie e qualcuno era in pena per noi, qualche altro nutriva una sana ammirazione, altri ancora al nostro posto sarebbero fuggiti. Noi stoiche e da quelle sacche tiravamo fuori di tutto, una quantità spropositata di costumi, teli da bagno e pure una collezione intera di creme solari: protezione 50, 20. 6, 2, 0, attivatore dell'abbronzatura, crema lenitiva e aloe vera.


La nostra presenza al bagno 53 ha dato pure un'impennata all'economia del bar dello stabilimento che ha per noi fatto straordinari: non c’è sfuggita nemmeno una schifezza!


"Quanti bagni fanno?" chiedono i papà al telefono

"Uno al giorno, entrano la mattina ed escono la sera!".
Abbiamo riportato a casa bambini con le pinne al posto dei piedi!

E poi il parco giochi a ridosso della spiaggia e il Luna Park a sinistra dell'albergo, e i gonfiabili sulla destra e negozi e bancarelle in ogni dove. Sapevo che "il mare stanca" ora so a chi si riferiva quest’affermazione: loro tiravano il nuovo giorno, io invece mi sarei appisolata anche sul passeggino ridotto oramai a mezzo di trasporto di cose. Si dice pure che le vacanze ingrassino, io mi son nutrita di gelato, gli ho corso dietro tutto il tempo e son dimagrita.

Comunque siamo tornati a casa, sani salvi, io decisamente stanca, per nulla riposata ma loro felici, questa è la cosa importante e alla fine il motivo vero per cui eravamo partite.


Una postilla per Wondernonna "Scusami Anna ma non sono riuscita a venire dalle tue parti anche se quella era l'intenzione, spostare una carovana non è semplice...so che mi capirai1"
Share on Google Plus

About mammapiky

    Blogger Comment
    Facebook Comment

35 commenti:

  1. Buongiorno! Bellissima la spiaggia per i bambini, sembra fatta a posta per i loro giochi! Come dici, si sono divertiti e lo ricorderanno per sempre! Ed è questo il bello, (dove eri? Con tutte quelle cose intorno, gonfiabile, parco giochi, ecc voglio andarci anch'io!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Riviera Romagnola è tutta così prendi una località a caso e troverai tutto quello che ti ho detto. :-)))))

      Elimina
  2. Mamma Coraggio complimenti! Devo ammettere che hai avuto un bel coraggio...appunto! Ma la cosa importante sono le loro grida e risate e tutto quella gioia che, nonostante la stanchezza, anche quando sei completamente sfatta, riesce a caricarti le pile più di ogni altra cosa! Ve la siete spassata, bravi. Ti abbraccio <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' proprio il loro entusiasmo a rendere sopportabili certi momenti! cmq...a parte l'inevitabile fatica, vederli contenti ed eccitati già lungo il viaggio di andata, preannunciava momenti belli e da ricordare!

      Elimina
  3. Ammazza!!! Le mamme tutto possono, a quanto pare!!! Chissà se ne sarò capace, quando arriverà il mio turno... Ora riposati un pò, in attesa delle vacanze vere!!!

    Maira

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stata una bella prova che non credevo sarei riuscita a affrontare poi mi è venuto il coraggio e mi son buttata.

      Elimina
  4. bene, direi che è stato un successo! noi pure abbiamo in programma un mare solo con nonna. Ma io ne ho uno solo e - soprattutto- niente carovana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nonna, mamma e pupo la vedo una parentesi molto rilassante da godere assolutamente!

      Elimina
  5. Hia tutta la mia ammirazione e la mia stima!!!!

    RispondiElimina
  6. Mitica Piky, tanta stima per te!! e hai ragione, i bambini di bagno ne fanno solo uno, ma lungo tutto il giorno!! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Neanche con il retino da pesca li tiravo fuori!

      Elimina
  7. Mia mamma si faceva due settimane di ferie da sola. Sola con 3 pargoli.e a suo dire si rilassava anche. Io per adesso ho fatto solo qualche giorno via con una... E mi è piaciuto tantissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le donne di altri tempi erano rocce...io da sola con tre magari desistevo!

      Elimina
  8. Applausi e standing ovation!!!
    La fatica viene sempre cancellata dalla loro felicità...

    RispondiElimina
  9. Non avrei voluto essere la vostra vicina di ombrellone!
    Vale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per certi versi nemmeno io, però alla fine ci siamo comportati bene...(vedi post di oggi)

      Elimina
  10. brava ha fatto bene...anche io mi ritaglierò mini week-end prima delle vere vacanze, anche se solo casa in campagna quindi nessun "servita e riverita" ma piscina e un salto al parco giochi vicino...sarà uno stress lo so ma lo faccio per i twins che ancora vanno al centro estivo (da giugno) e si domandano se prima o poi le vacanze arriveranno...io ho deciso di portare anche il cuginetto...ma insomma nulla al confronto della tua "banda"...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I centri estivi gioia e dolori, io l'ho ritirato solo dopo pochi giorni, un po' perché era una bufala vera e propria, un po' perché volevo che avesse anche lui le sue vacanze senza far niente. Ho potuto permettermelo con mia madre disponibile, altrimenti gli sarebbe toccato pure a lui.

      Elimina
  11. Questo dimostra che le mamme sono davvero onnipotenti!! E poi se non siamo coraggiose noi, chi altro può esserlo?! Complimenti per il vostro weekend di (non) rilassamento

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte però dovremmo abbassare la mira, io per lo meno devo provarci, di certo con il Principe accanto sarebbe stato tutto più facile

      Elimina
  12. Avete fatto benissimo:))) Si...sarà stato sicuramente stancante, ma impagabile vederli felici;-)
    Vivy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari il prox anno ci riprovo.... ;-))))

      Elimina
  13. Oltre alla loro felicità devi essere super orgogliosa della tua vera e propria impresa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sono infatti, al ritorno mentre sistemavo le valige mi complimentavo da sola!!!

      Elimina
  14. Cara, scriverò qualcosa del genere anche io al ritorno dalla vacanza che faremo all'inizio di agosto....stanne certa :-)))
    Un abbraccio, ciao!!

    RispondiElimina
  15. meravigliosa donna coraggiosa ^_^ adoroti :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Carla ma scommetto che in passato quest'esperienza l'hai fatta pure tu!

      Elimina
  16. ma…mica avevo capito che partivi da sola!!! grande stima per voi, donne adulte! anche noi siamo quasi tornati coi piedi palmati (genitori compresi) :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai visto che colpaccio???? ;-)))))))

      Elimina
  17. Mitica!!! Sei stata coraggiosa davvero ma l'hai fatto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Decisione presa su due piedi, altrimenti se ci riflettevo non l'avrei mai fatto!

      Elimina
  18. Ricordo felici vacanze così a Jesolo con mamma, fratello, zie e cugini vari, una moltitudine e in appartamento in affitto, non in albergo. I papà a lavorare.

    RispondiElimina

Con un commento mi regalerai un sorriso