RITORNO ALL'ASILO


La questione è questa, Cestino reclama a gran voce di voler tornare in vacanza ed io gli darei anche ragione, soprattutto dopo questo frenetico mese di settembre, ma c'è poco da fare, al prossimo stop manca un'eternità, quindi tanto vale mettersi l'animo in pace e farci andar bene l'anno che abbiamo davanti.
Il rientro all'asilo è stato un po' altalenante, però, a parte piccole proteste e il ritorno dei virus di stagione, l'inserimento è andato.
"Non sono più piccolo, sono medio" e questo per ora sembra bastargli.
In classe i bambini rispetto allo scorso anno, sono diminuiti, qualcuno si è ritirato ed ha cambiato asilo, si vocifera a causa di dissidi con le maestre, sono un po' perplessa in verità e vorrei indagare. Non abbiamo più nemmeno il rappresentante di classe, mi son fatta coraggio e proposta come candidata. Questo vorrà dire un impegno in più ma anche una miglior consapevolezza su ciò che succede lì dentro e che a molti non sembra piacere. Io per ora mi fido del parere di mio figlio che va contento e sembra trovarsi bene, ma tenere gli occhi aperti non fa mai male. Vedremo se sarò eletta.
Prematuramente già si parla della recita di Natale, sorrido e cerco di convincerlo a fare il pastore, per ora non sente ragioni e dichiara di voler essere un super eroe!
Oltre ciò, questo primo periodo mi ha stupito per una cosa: lui ora disegna e se per molti può sembrare una sciocchezza, per noi è un traguardo inaspettato e importante, perché fogli, matite e colori, non l'hanno mai appassionato, per lo meno fino a ieri.
Lo scorso anno mi ci voleva un bel po' d’immaginazione per trovare in un micro puntino o una lineetta in mezzo al foglio bianco, l'idea di un disegno...oggi no, oggi lui fa veri capolavori che sembrano nati dal nulla, disegna me, lui, noi e lo fa con dovizia di particolari, un foglio solo non gli basta e passa in rassegna tutte le pagine del blocco. Ha toccato l'apice uno dei giorni scorsi quando si è presentato con una sfilza di numeri e un abbozzo di alfabeto.
Non penso che sia il frutto di queste ultime settimane, penso più che altro che lo scorso anno abbia osservato e immagazzinato e che ora ce lo stia restituendo con gli interessi. E' sorprendente, per lo meno per me.
Dal punto di vista sociale ha litigato con colei che dichiarava essere la sua amica del cuore, "rimpiazzandola", con una bambina appena arrivata che porta lo stesso nome e che dice essere "fantastica".
Sono iniziate le richieste di contributi economici che se tanto mi da tanto, termineranno a giugno prossimo e credo pure che ci toccherà pagare un supplemento alla mensa scolastica perché sulla bacheca dei pasti del giorno, c'è scritto che si spazzola tutto e che a volte si concede il bis. Devo assolutamente capire cosa c'è che non va nella mia cucina!
La prossima settimana tocca a Cicina, inizieremo il nido e sarà lo stesso in cui andò il fratello, mi son trovata bene e di cambiare non se ne parla nonostante la retta oro che pagheremo. Son sincera la vedo un po' dura, lei non è uno zuccherino e se non le andrà, convincerla richiederà una pazienza che io ho purtroppo esaurito.
Se tutto fila liscio dovremo rivedere la routine quotidiana e soprattutto dovrò capire come far entrare tutto questo in 24 ore senza esaurire.
Spero di farcela ma il fatto che mio figlio mi stia disegnando con i capelli sparati al vento, la dice lunga.
Comunque a proposito di disegni, oggi su Umbria for mummy, parliamo proprio di loro, della loro importanza e di come interpretarli, le fasi e il loro significato.
E' un articolo molto interessante, ve lo consiglio!
Share on Google Plus

About mammapiky

    Blogger Comment
    Facebook Comment

14 commenti:

  1. oh tocca capire in due cosa ha la cucina di scuola! Quest'anno il mio mangia pure la mozzarella con i pomodori che a casa - che te lo dico a fare- schifa. Chiederò la marca.
    In bocca al lupo per l'inserimento della tipa tosta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché non si mangia i pomodori di casa e' un mistero pure per me, e il bello e' che possiamo avere pure quelli dell'orto che più genuini e saporiti, e' impossibile! La mozzarella no, quella se la mangia..meglio se di bufala! ;-)))

      Elimina
  2. Fantastico il disegno! La bocca della verità :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi ha fatto pure con un solo occhio! :-)))

      Elimina
  3. Fai bene ad impegnarti per capire, mi piace il tuo modo di fare, cauto ma guardingo!
    In bocca al lupo anche per il nido, chissà magari Cicina ti stupirà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono state diverse lamentele e vorrei approfondire.

      Elimina
  4. Sei fantastica!!!! Mi hai fatto venire il fiatone solo a leggerti!!!!
    Rappresentante di classe, ci volevo provare anch'io ma purtroppo non saprei dove piazzare i figli durante le riunioni.
    La recita di Natale qui la stiamo già preparando, ieri mi sono arrivate 83 pagine di sceneggiatura, io quasi quasi scappo!!!!
    In bocca al lupo a Cicina!!!!

    RispondiElimina
  5. io credo che arrivino con calma a maturare certi interessi, ognuno coi propri tempi (e che certe volte si rifiutino solo per presa di posizione…grrrr!). marta fino all'anno scorso faceva splendidi disegni all'asilo, qui invece si dava all'astrattismo, nonostante io le proponessi diversi soggetti. Da quando ha ripreso con la scuola e, quasi per magia, disegna forme riconoscibili in tutta libertà. In bocca al lupo per il nido!

    RispondiElimina
  6. Per la cucina se puo' consolare la nostra cuoca (bravissima a detta di tutti i bimbi che a scuola mangian come lupi avanzando tutto a casa) ci ha detto che sua figlia a casa non mangia perchè dice che è piu' buona la mensa scolastica ...quindi...

    capelli all'aria? colpa dell'umidità ;D

    RispondiElimina
  7. Non mi parlare di soldi...non basta il nido a pagamento (anche perché alternativa non c'è), ogni tanto vengono fuori nuove richieste, acquisti di materiale per questo o quel motivo.
    Ma santa pazienza! Io credevo che fosse tutto incluso vista la retta!!!
    Ma lo sai che anche la mia, quando è inappetente a casa, al nido spazzola tutto?
    Ottima scelta quella di proporti come rappresentante: spero che ti eleggano così potrai tenere la situazione sotto controllo. Meglio essere caute, fai bene.

    RispondiElimina
  8. Anche il nano, prima al nido e ora alla materna, mangia tantissimo. Non che a casa non mangi, però fa il difficile sul cosa mangiare. A scuola no, sembra che gli piaccia tutto!!!
    Magari per Cicina sarà più semplice di quanto di aspetti. Io incrocio le dita per te e attendo aggiornamenti!

    RispondiElimina
  9. Oh sai anche Ciomi, coetanea di Cestino come sai, quest'anno sembra essere nata artista ^_^
    Io fui rappresentante lo scorso anno ma dalle cose importanti mi hanno tagliato fuori quindi non è valso a molto.
    Buon inserimento per Cicina! E vedrai l'esaurimento si farà galoppante e senza accorgerti ne sarai pure felice, ahahaha
    Ah ti passo una palla, se ti va: http://mammanontiarrabbiare.blogspot.it/2014/10/il-gatto-curiosone-e-mio.html

    RispondiElimina
  10. anche io quest'anno mi sono candidata come rappresentante:-))

    RispondiElimina
  11. Anche il mio ha terminato l'inserimento e gli piace pure andare!! Nel nostro palmares di questo primo mese mettiamo: 1. mangia la pasta coi broccoli (solo là, eh...a casa non vuole nemmeno sentire l'odore) 2. ha deciso che il suo colore preferito è il rosso e quindi devo rinnovargli il guardaroba perchè altrimenti non si vuole vestire 3. si è già "fidanzato" (ha due anni) con la sua "bimba preferita. Non male! Ah, siamo anche stati al pronto soccorso perchè è caduto e si è fracassato tutto il labbro!
    PS anche da me cercano rappresentanti di classe!!

    RispondiElimina

Con un commento mi regalerai un sorriso