STRANE NOTTI

Questa ve la devo raccontare perché se a molte sembrerà una cosa normale, io ho la sensazione di essere atterrata su Marte.
E' stata una notte strana, una di quelle dove pensi di dormire ma in realtà non lo fai o per lo meno i tuoi occhi sì, loro sono chiusi ma il cervello no, è vigile e attento neanche stesse per scoppiare chissà cosa.
Fuori l'aria è più fresca ed io da giorni ho messo una calda coperta, la giornata è stata lunga e sono stanca, gli ingredienti per una dormita ci sarebbero tutti, manco solo io, che in allerta ascolta i rumori della notte. Due chiacchiere con il Principe e un buon libro, sono pronta per abbracciare Morfeo ma la notte è agitata, i risvegli continui e sto pure scomoda in quel letto king size comprato apposta per avere più spazio. Le travi di legno scricchiolano e il silenzio della notte fa rumore.
Mi alzo, vado in bagno, prendo tempo e non sapendo che fare, mi specchio un pò e mi sistemo pure i capelli, segno curioso dell'imminente esaurimento. Ho sete, vado in cucina, gironzolo per vedere che tutto sia ok. Torno a letto, mi giro e rigiro, sento anche un po' di freddo eppure la trapunta autunnale c'è. Conto le pecore, le mucche e tutti gli animali che mi vengono in mente, faccio pensieri grandi, riflessioni importanti, abbozzo il programma del giorno dopo e così sdraiata a guardare il soffitto, decido cosa indosserò.
Era notte fonda quando mi sono svegliata, ora è quasi l'alba, il gallo canta e inizia a passare un po' di luce. Finalmente crollo e mi addormento, inizio a sognare e sul più bello suona la sveglia.
Mi alzo, il Principe già se n’è andato, preparo la colazione, bevo un caffè e rifletto su quello che ho appena vissuto, niente di strano per molti, ma per noi è stata una piccola rivoluzione.
Dopo ben cinque anni (complice la pazienza o la follia), la nostra camera è tornata veramente nostra, tutta e completamente, sono tra l'euforica e il nostalgico ma anche banalmente orgogliosa.
Mi affaccio alla porta della loro cameretta: dormono beati ognuno nel proprio lettino, non sembra nemmeno vero.
E' stato tutto naturale: prendere la decisione e metterla in atto così su due piedi. Tutti mi dicevano che sarebbe stata dura, che non si sarebbero abituati così facilmente, che ci sarebbero stati pianti, proteste e risvegli. Niente di tutto ciò e questo succedeva una settimana fa (che dite troppo presto per cantar vittoria?).
E comunque è stata una strana notte questo sì ma a quanto pare, vale solo per me.

Share on Google Plus

About mammapiky

    Blogger Comment
    Facebook Comment

18 commenti:

  1. Non credo che sia troppo presto per cantar vittoria!
    Io li ho messi a dormire nella loro stanzetta appena hanno compiuto i sei mesi di età, non ho mai avuto alcun tipo di problema, non si sono mai svegliati e non hanno mai pianto.
    Diciamo piuttosto: "chi ben comincia è a metà dell'opera!!!"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bhe diciamo che cinque anni son più che sufficienti! ...a parte tutto, con questo passo mi sento più cresciuta io di loro!

      Elimina
  2. Sei stata brava! Hai saputo scegliere il momento giusto. Quello in cui i pargoli erano pronti. Msgari capiterà che ogni tanto uno dei due o entrambi te li ritrovi nel letton ma la conquista è acquisita e quindi direi decisamente VITTORIAAAAA!!!
    Un abbraccio e buon riposo ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi ci son voluti cinque anni ma ce l'ho fatta o per lo meno sembra!

      Elimina
  3. secondo me è un gran traguardo. Io penso sempre che se siamo convinti diventa tutto iù semplice!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me averli vicino alla fine era un grande piacere, saperli da solo nella loro stanza mi rende però molto orgogliosa nonostante ci sia voluto un bel po' di tempo per convincermi!

      Elimina
  4. Ottimo direi!! E vedrai che ci farai l'abitudine anche tu!!

    RispondiElimina
  5. Ho provato la tua stessa sensazione non più di tre mesi fa e posso dirti che ti tranquillizzerai e ricomincerai a dormire. D'altra parte se non avessimo reazioni, certi passi importanti nella nostra vita ed in quella dei nostri figli passerebbero inosservati. E' giusto che sia così...è naturale!
    Comunque brava, ce l'hai fatta!!!

    RispondiElimina
  6. Pensa che la mia piccola peste se pure e' capitato di portarla nel lettino magari tipo il sabato alle 6 se si sveglia, sta un po con noi, poi dice "vado nel lettoni...qui SudiamO"...
    E vabbè e che gli vuoi di'?! Dovevo prendere pure io il King size 😊

    RispondiElimina
  7. si si vittoria! io ne ho solo una e, grazie al coraggio di mio marito, l'abbiamo messa nella sua cameretta a 8 mesi. anche a me capitano notti così... :)


    http://emiliasalentoeffettomoda.altervista.org/byblos-folliesgroup-abbigliamentobambini-piuminobambini/
    Mari

    RispondiElimina
  8. E se ti dicessi che sto vivendo le tue stesse sensazioni nello stesso identico periodo?
    Ho messo la GranDama a dormire con la PiccolaPeste domenica e sono due notti che mi aggiro per casa come un fantasma, la nostra camera mi sembra troppo grande e vuota, come le stanze che svuoti quando imbianchi... è una strana sensazione e mi consola sapere che non sono la sola a provarla :)
    Buona giornata e.... nottate ;)

    RispondiElimina
  9. Ma che bravi, vedi che noi ci preoccupiamo sempre per i cambiamenti ma i bambini hanno un spirito di adattamento invidiabile! Anch'io ho faticato a dormire bene i primi giorni che l'abbiamo spostato nella sua cameretta ma adesso dormo come un sasso. Vedrai che è solo questione di giorni!

    RispondiElimina
  10. i bambini sono bravi a stupirti, eheh! anche noi dopo un anno e 1/2 abbiamo riconquistato la nostra privacy….è andata così, come scrivevo in un post tempo fa…lei ha deciso da sola…senza strilla e nulla, quando era pronta è filato tutto liscio. ;-)

    RispondiElimina
  11. Brava!!! No, non è troppo presto, magari in momenti di malattia o crisi ci saranno ricadute e qualche incursione nel lettone ma vedrai che andrà tutto bene!

    RispondiElimina
  12. Si vede che è il momento giusto! Qui mai dormito nel lettone e in camera sua a 40gg (pur alzandomi x allattarla) eppure abbiamo avuto periodi in cui arrivava da noi quando ormai sarebbe dovuta essere ben abituata. Con l'arrivo del suo lettino nuovo le incursioni sono definitivamente finite!
    È arrivato di nuovo il vostro momento!!

    RispondiElimina
  13. Ma dai.....Bravissima. Dev'essere una sensazione meravigliosa avere la camera tutto per voi. Io ancora non ci riesco, forse non sono pronta

    RispondiElimina
  14. Ho avuto in stanza mrD x 5 anni. le avevo provate tutte, ma quando si è sentito pronto se n'è andato da solo e non è più tornato. Miciomao invece l'ho messo in stanza con MrD non appena ha iniziato a dormire tutta la notte senza svegliarsi mai, per non disturbare il sonno del fratello che doveva alzarsi per andare a scuola, aveva meno di un anno, se non ricordo male...

    RispondiElimina
  15. Cara Mamma Piky, con questo post sei nella nostra top della settimana.
    http://www.kevitafarelamamma.it/2014/10/top-of-post-22-settimana-13-19-ottobre.html

    Un abbraccio.

    KettyVivyFrancy

    RispondiElimina

Con un commento mi regalerai un sorriso