PREPARATIVI E LAVORI IN CORSO

Sono una venditrice vera ed ho piazzato un centinaio di biglietti della lotteria in nemmeno una settimana, ho pure reperito premi di svariata natura andando a elemosinare gadget per tutti i negozi del paese. Ho telefonato ai genitori di mezza scuola e di quasi tutti ho raccolto lamentale varie. Come previsto, chi si era offerto di dare una mano, si è dato alla fuga e ben mi sta, ma l'impegno l'ho preso e non mollo.

Devo comprare ancora tutti i regali di Natale, il portafoglio piange, ho in media un quarto d'ora al giorno di libertà per farlo e quello che cerco tra gli scaffali non c’è già più.
Ho "imparato" a saltare il pranzo, se qualcuno avesse bisogno di perdere qualche chilo prima delle feste, vi affitto la mia vita per un po' e vi garantisco il risultato.
Quel po' di tempo che passiamo a casa, lo impegno raccattando giochi dal pavimento con mani e piedi e a tirar fuori loro dal frigorifero o dalla mensola dei biscotti. 
Ultimamente urlo tanto, viaggio scapigliata e mi dimentico sempre qualcosa. 
Vorrei cucinare piatti golosi ma son due sere che ceniamo con i cracker al posto del pane.
Sto progettando un restyling al blog ma non riesco nemmeno a farmi una piega ai capelli.
Ho promesso a Lucia che ci saremmo viste prima delle feste, la sto facendo impazzire, rimandando ogni volta l'appuntamento. 
Nei prossimi quattro giorni abbiamo la recita di Natale all’asilo di Cestino, la festa al nido di Cicina, una lotteria e un laboratorio creativo tra genitori. Se non parteciperò a tutto, non è perché sono asociale.
La sera rientrando a casa, facciamo il giro lungo per guardare le luminarie del paese e cantiamo a squarciagola un duetto di Natale. Ci viene così bene che mi commuovo ogni volta, non so se è la canzone, a essere troppo bella oppure io a essere decisamente esaurita.
Dico troppi “si” a tutti e non so più mandare a quel paese nessuno. Ovviamente questo è male e devo riuscire a tornare a essere la “vecchia carogna” di prima altrimenti mi estinguerò. 
Ultimamente sono sempre alle poste con qualche bollettino in mano e c’è sempre la fila, mentre m’incazzo e aspetto, seguo i consigli di Bismama e mi diletto a disegnare banner.
Quest’ultimo periodo inciampico in continuazione e mi sbatto contro qualunque cosa, forse potrei sembrare distratta, in realtà è solo la mente che va più veloce del corpo.
La fine dell’anno per me è sempre così e a pensarci bene non solo la fine, forse mi servirebbe una vita più normale ma “io ho scelto di essere felice”. 



Share on Google Plus

About mammapiky

    Blogger Comment
    Facebook Comment

10 commenti:

  1. Ma a noi piaci così 😍😍😍! Comunque da quando Dru è in Italia è sempre alle poste ! Sempre

    RispondiElimina
  2. Santo cielo, Maria Elena, che casino!! Sì lo so, fare la rappresentante di classe non paga, soprattutto se lo fa una mamma di 2 bimbi piccoli che in più lavora. Fai quel che puoi e basta. Non è giusto che dedichi tutto il tuo tempo agli estranei (lo fa pure mia figlia, ma non ci sente da questo orecchio). Sai quello che mi è piaciuto? Il vostro cantare, la sera... vi immagino sai? Secondo me siete bellissimi!

    RispondiElimina
  3. rallenta Mamma Piky, se no scompari!
    E usa Internet (io personalmente mi trovo con amazon) per gli acquisti di Natale, così non devi perder tempo per i negozi e trovi di tutto!!
    E poi mangia in coda alle poste (quanto le odio!)

    RispondiElimina
  4. Mi fai sentire meno sola, ecco!
    Passerà questa frenesia, passerà...

    RispondiElimina
  5. Vabbè la fine mi ha ucciso ogni commento ....;D
    io comunque ho imparato a dire no, a lasciar stare un po' la casa per dedicarmi a me e a non sentirmi meno brava se a cena non cè il pane fresco!!

    RispondiElimina
  6. Ricordati di respirare!!! :-)
    Brava, scegliamo di essere felici!!
    Un abbraccio al volo...

    RispondiElimina
  7. a parte i consiglio di prender fiato, e la constatazione che ci piaci così, sappi che sei l'unica persona (meglio mamma!) a cui mi viene da domandare Ma come fai? invece di farmelo domandare!
    Spero tanto che per natale potrai tirare almeno un po' un sospiro di sollievo!

    RispondiElimina
  8. a chi lo dici?! è il Natale.... passerà!

    http://bit.ly/1zvpaI2
    grazie

    RispondiElimina
  9. Corri Piky corri! Dai che tra poco avrai qualche giorno per riassaporare un po' di calma, un po' eh non ti aspettare Il riposo ;)

    RispondiElimina

Con un commento mi regalerai un sorriso