LA SCRITTURA E' LA PITTURA DELLA VOCE (Voltaire)

Ultimamente è diventata un'epidemia: apro la posta e ci trovo mail di ragazze, mamme e non, che mi chiedono consigli su come aprire un blog, come gestirlo e come incrementare il traffico di visitatori. Con la stessa frequenta ricevo mail di chi invece i consigli (a pagamento), vorrebbe darmeli perché ritiene che ci siano, e qui uso le parole di uno di loro, "delle potenzialità non sfruttate". Sorrido in entrambi i casi e prendo atto che il web a volte distorce la realtà e non rivela appieno come stanno veramente le cose.
Il blog, il mio per lo meno, non nasce come opportunità di lavoro, è semplicemente un diario, reso pubblico dal web, per condividere e carpire consigli da chi vive le stesse cose, e spesso gli stessi "drammi", che vivo io. È anche un promemoria per me e per i miei figli, caso mai un giorno volessero sapere il perché ho tutti i capelli bianchi, che di sicuro mi verranno. Stop non c'è altro. Io di lavoro faccio altro e, anche se del blog e di voi non riuscirei più fare a meno, è su quello che punto per portare a casa la pagnotta. Quindi cari signori grazie di aver pensato a me, di avermi dedicato anche il tempo di una mail, ma se il traffico di visitatori s’intensificherà, lo dovrà fare spontaneamente, sarà il segnale che il confronto aiuta e arricchisce e lo scopo sarà raggiunto.
Per quanto riguarda invece le mail del primo tipo sorrido piacevolmente ancor di più perché io non sono un guru e di questo mondo credetemi so poco, e ancor di meno so fare, tuttavia non mi tiro mai indietro a chi mi chiede un aiuto e se qualcuno cerca una mano, la mia è sempre tesa per questo motivo butto giù qui, il poco della mia esperienza e tiro fuori qualche dritta che io stessa ho usato e trovato utile senza la pretesa di insegnare niente a nessuno.
In altre parole vi dico cosa ho fatto io e voi prendetela con questo spirito.

SCRIVO DI CIÒ CHE MI PIACE
Non potrei mai buttar giù, ad esempio, un post di cucina, ci sono blog favolosi per questo e in confronto a loro, sarebbe come parlare di aria fritta.

RISPONDO A TUTTI I COMMENTI o per lo meno cerco di farlo, anche un semplice grazie a chi ha avuto la pazienza di ascoltare i miei deliri e lasciare un segno del suo passaggio, credo sia un dovere. Contrariamente sarebbe come non salutare un amico che è passato a casa a trovarmi.

RICAMBIO LE VISITE, ma leggo e commento anche post su blog che non mi seguono, e se qualcosa mi piace particolarmente, la condivido avvertendo il proprietario.

SONO UN LETTORE FISSO dei blog di cui non mi voglio perdere nemmeno un post e sono tanti.

CERCO DI NON SCRIVERE POST KM, anche se a volte è difficile perché ho l'indole a "buttar fuori" tutto quello che pensa la mente e, da quando sono mamma, la mia vive in perenne subbuglio. Non voglio comunque tediare chi legge e mi contengo.

RIFIUTO QUALSIASI TIPO DI POST SPONSORIZZATO che non c'entri nulla con Mamma Piky, sugli altri ci ragiono ma in linea di massima rifiuto anche quelli e giudico dei tranelli i follow link che non siano espliciti. Qui non ne troverete.

CERCO DI PARTECIPARE A CONTEST E LINK PARTY organizzati da altri, perché credo sia giusto premiare l'inventiva e l'impegno, e dietro a questi lavori, ce n'è sempre tanto.


LA MANO SCRIVE E IL CUORE DETTA, tutte le storie che troverete qui sono storie vere dall’inizio alla fine, rileggo quel tanto che basta per non scrivere “orrori” grammaticali e di ortografia, ma non do tanto peso alla forma, qualche espressione colorita penso sia meglio di uno stile impeccabile che sembra tanto “copia-incolla”.

SCRIVERE PER ME E' UN PIACERE, lo farò finché sarà così.





Share on Google Plus

About mammapiky

    Blogger Comment
    Facebook Comment

24 commenti:

  1. Concordo su tutto: ottimi consigli che tu metti in pratica benissimo!
    Io pecco molto sul fronte "post chilometrici"... Sarà una deformazione professionale ma anche se qualche volta mi contengo, quasi mai ci riesco!
    Persino i miei commenti possono essere chilometrici!
    Continua così, Mamma Piky!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I post km sono anche il mio cruccio ma provo a controllarmi, con scarsi risultati..a volte per accorciare non si capisce più cosa voglio scrivere!

      Elimina
  2. Anche io concordo su tutto, anche sulla necessità di evitare post chilometrici, che è un mio grande cruccio: decisamente la sintesi non è il mio forte. Credo che alla base di tutto ci sia però il primo punto che hai esposto: scrivere di ciò che piace, che emoziona e che conosciamo, senza badare a cosa vuole il lettore, cosa fa aumentare le visite etc. Mi capita che mi arrivino richieste di consigli da blog che stanno nascendo, consigli orientati proprio a far aumentare le visualizzazioni, i commenti, e attirare sponsor. Secondo me, anche a volerci guadagnare qualcosa, dal blog, il procedimento è proprio inverso a quello che queste persone vorrebbero seguire: prima si riempie il blog di contenuti, possibilmente ben scritti, in modo personale e appassionato. Poi se son rose fioriranno.
    Ecco, lo vedi che sono incapace di sintetizzare? Ho scritto un romanzo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedo che è il cruccio di molte la lunghezza...per il resto, il traffico non è cosa importante, importante è la qualità di questo...a volte per curiosità mi metto a guardare i risultati e c'è sempre da ridere a leggere le parole chiave con cui alcuni lettori scovano il mio blog, ovvio che questi visitatori sono solo fittizi e fanno numero ma nulla più!

      Elimina
  3. Non solo concordo, come Mamma Avvocato, su tutto, ma ti dirò che gli stessi principi guidano anche il mio di blog. Si scrive per piacere, sì, a volte confesso che siccome scrivo con il cuore, ci sono dei post che mi sono particolarmente cari, ma che magari, non sono condivisi e letti come vorrei, ma è il rischio di scrive quel che gli pare.
    E infine ti dirò.... (ahahahah) volevo mandarti pure io una mail con i consigli!!! Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai Anna sei tu la specialista in scrittura...non puoi chiedere consigli a me che sono molto primitiva in tutto!!!

      Elimina
  4. E' così: scrivere deve essere un piacere per se stessi prima ancora che per chi legge! Certo il blog sarà pure un impegno, ma è un po' come prendersi cura di se stessi... è appunto...un piacere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scrivere un post e leggere i commenti, è come partecipare ad una seduta di psicanalisi!!!

      Elimina
  5. E' bello che ti chiedano consigli...concordo ovviamente su tutto. La scittura è catarsi, condivisione, fotografia. E tu, riesci benissimo a trasmterre sempre passione e serenità.
    Raffaella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se posso aiuto ma lo sai non ho le capacità per farlo, posso solo condividere ciò che faccio io ma che va bene solo per chi del blog ne ha fatto una cosa amatoriale!

      Elimina
  6. Anche io ho la stessa filosofia con il mio blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si infatti si legge nei post e la spontaneità alla fine paga sempre.

      Elimina
  7. Concordo su ogni punto!
    La tua mano scrive dettata dal cuore e si legge in ogni tua riga.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mano prende il sopravvento guidata dalla testa che va a ruota libera e spesso fa casino...i post deliranti ne sono la conseguenza!

      Elimina
  8. Condivido come sempre. In passato ho scritto un paio di post sponsorizzati e non mi è piaciuto... Però bisogna provare. Anche io leggo un sacco e in alcune di voi ho trovato amiche virtuali insostituibili!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Può essere interessante se lo spirito è quello di condividere e scambiarsi consigli, anche perché non è che ci si arricchisce con un post quindi sarebbe sciocco puntare su quello.

      Elimina
  9. Se ripenso alla prima mail che ti ho mandato, un commento al tuo blog scritto nel posto sbagliato, mi viene ancora da ridere imbarazzata, pensando alla mia goffaggine.
    Ma mi ha permesso di conoscerti fuori dal tuo blog.
    La tua gentilezza e la tua disponibilità sono stati doni meravigliosi, i tuoi consigli davvero preziosi.
    Questo post riflette il motivo per cui ho aperto il mio blog. "Buttar fuori"
    Esprimersi è davvero catartico, scrivere fa bene all'anima.
    I blog scritti con questo intento sono genuini, veri, è un piacere leggerli, soprattutto se a scriverli sono persone ricche come te!
    Sono felice di essere giunta al tuo blog. Spunto di riflessione, consolazione (in fondo le mamme sono tutte uguali), divertente!
    Mi piace tanto leggerti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che dici!!! L'ho detto se posso i miei consigli li do sempre volentieri ma io stessa ne so poco e l'unica cosa che mi sento di consigliare è quella di scrivere per il piacere di farlo, chi legge apprezzerà.

      Elimina
  10. Credo che sia bellissimo fare le cose (scrivere, ma anche fare una torta) per passione. Di doveri sono già piene le nostre giornate! Ti capisco bene quando dici che scrivi solo quel che ti piace, senza cercare di accalappiare a forza il lettore o ingannarlo.
    PS sbaglio o la tua pupa ormai fa gli anni? anche noi, come sai, siamo a tiro...!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Venerdì festeggeremo il secondo compleanno...a proposito il tuo blog che fine ha fatto?

      Elimina
  11. Condivido ogni tua parola e il mio segue la stessa filosofia, mi rispecchia appieno tanto che in un momento difficile della mia vita tanto elettori hanno smesso di leggermi visto anche che ho scritto meno e letto poco ma non importa. Credo in cio che faccio e il mio blog segue una linea precisa e ha un fine specifico motivi per i quali ho sempre rifiutato certi sponsor. Insomma quoto ogni virgola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ma il tuo blog che fine ha fatto? Non ricevo le notifiche da tanto tempo e se ci clicco sopra mi manda ad un profilo Google da dove però non si capisce.

      Elimina
  12. Ho avuto il piacere di conoscere il tuo blog grazie al blog di Rachele "non solo incinta".
    E' davvero bello e interessante ed ho percepito subito "LA MANO SCRIVE IL CUORE DETTA" complimenti ancora!
    Un abbraccio Silvia

    RispondiElimina

Con un commento mi regalerai un sorriso