LA FEDE

Alla mia fede io ci tengo. 
E' una meravigliosa certezza in mezzo ad un esistenza dubbiosa e da quando il Principe me l'ha messa al dito, la indosso con orgoglio. 

"La vogliamo in oro bianco, forma classica e possibilmente economica" abbiamo detto al gioielliere e mi ricordo che erano tutti lì desiderosi di regalarcele per quello che era considerato il matrimonio dell'anno (il Principe e Piky si sposavano e nessuno ci credeva!)... ma noi no, ce la siamo voluta donare da soli, reciprocamente e con quella ci siam promessi la vita. 
Va beh comunque, sentimentalismi a parte, io alla mia fede ci tengo, mi piace mostrarla, guardarla e toccarla, sarà anche un simbolo come dicono in molti, ma per me è il simbolo di qualcosa di bello e di toglierla non se ne parla.
Banca. Fila. 
Già queste due parole da sole hanno il potere di decidere le sorti di una giornata, figuriamoci se c'è pure uno che ti passeggia sui piedi mentre tiene un comizio di cui non si sentiva l'esigenza. 
Non è un voler origliare ma dal tono di voce sembra voler parlare al mondo intero e comunque a me piace ascoltare la gente che ho intorno perché mi da una percezione in più di dove vivo e lui sta per svelare uno dei misteri dei templari, silenzio per favore e prestate attenzione, allora: 

"Io no, Io la fede non la porto, e sai perché? Per PRIN - CI - PIO!!" 

... e spiega tutto accompagnando le parole a eloquenti gesti della mano (pollice e indice della mano destra a toccare che perseguono movimenti verticali ritmati da altezza fronte ad altezza mento). 

Il principio è questo e riporto la tesi per intero e per come l'ha illustrata il "maestro":

 se il maschio porta la fede al dito, la femmina marca il territorio, (tipo il cane che fa pipì sui cespugli per intenderci) e con il potere dell'anello, comunica alle altre femmine della stessa specie, di stare alla larga. 
"Se ti metti la fede al dito caro mio, loro si sentono sicure, farti indossare l'anello è come se ti mettessero un guinzaglio capito?" ( e qui torna prepotentemente l'analogia con il povero cane!) "invece se non si sentono sicure, sono più concentrate su di te e non ti tradiscono". 

Hai capito la volpe!!! 

Riepilogando: lui non porta la fede perché è così innamorato da aver paura che lei lo tradisca e lo lasci. Quindi se c'è una colpa qui, non è sua ma di quella screanzata della moglie!

L'amico lo guarda, un po' perplesso a dire il vero, ma in linea di massima sembra essere d'accordo con lui e aggiunge una serie di credenze popolari per cui ci sarebbero uomini che non porterebbero la fede per allergia al metallo e altri addirittura perché il datore di lavoro glielo avrebbe vietato!

Finalmente la fila si sblocca e la cassiera fa passare avanti, il cliente che ha finito si gira, è un vecchietto di quelli che portano ancora il cappello, ha il bastone in mano e uno zainetto Invicta sulle spalle, un po’ nonno è un po’ bambino, si guarda intorno e con passo un po’ traballante si avvicina ai due, infila il bastone sotto braccio e gli mostra la mano: "La vedi questa?" (indicando la fede), "è oro finto perché non potevamo mica permettercela ai miei tempi" e continua " però io la lucido tutte le mattine e sembra vera". 

Poi ha ripreso il bastone e se ne andato ed io, lo dico alla Forrest Gump, "Non ho altro da aggiungere su questa faccenda!"


Share on Google Plus

About mammapiky

    Blogger Comment
    Facebook Comment

23 commenti:

  1. Grande il vecchietto!!!!
    Io tengo molto alla mia fede e la tolgo solo quando uso detersivi aggressivi o arrampico, per non rovinarla e farmi male. Ogni volta la ripongo con cura nel taschino del portafoglio, per rimetterla appena finito.
    L'Alpmarito a lavoro non può tenerla, non perchè vietato ma perchè si rovinerebbe e, soprattutto, lui rischierebbe di perdere il dito, perchè potrebbe impigliarsi nei meccanismi della macchina. Allora la mette la collo, in apposito cordoncino (arancio fosforescente, e non l'ho scelto io, ma lui, quindi non è colpa mia se tutti la vedono!!), e la rimette al dito quando esce. Anche mio nonno la portava al collo, perchè era in fabbrica in catenza e alcuni colleghi si erano fatti male perchè incastrati negli ingranaggi per la fede. Abbandonarla a casa, però, mai!!
    Povera moglie di cotanto uomo!!!

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. che meraviglia quel vecchietto, da abbracciarlo! Io la fede la porto, finchè ha un significato e proprio perchè ce l'ha; il giorno che dovesse perdere la sua funzione rifletterò sul da farsi, ma finchè c'è il matrimonio c'è anche la fede al dito, su questo non ci piove! Un periodo in cui l'ho dovuta togliere, così come tutti gli altri anelli, perchè ero dimagrita moltissimo e mi cadeva letteralmente dalla mano, mi sentivo strana, come se stessi mentendo a tutti. Mio padre non l'ha mai portata, dice che quando opera lo disturba, sotto il doppio paio di guanti... se non fosse la persona irreprensibile che è dubiterei di una scusa del genere, ma comunque se fossi stata mia mamma non glielo avrei MAI permesso!! Poteva sempre toglierla per la durata dell'intervento e poi rimetterla, no?

    RispondiElimina
  4. Ma che tenero quel vecchietto! Chissà da quanti anni la lucida il mattino... e questo per me è un segno di amore. Io e il marito non la portiamo, a entrambi è diventata stretta purtroppo, ma la faremo allargare. In compenso porto quelle di mia mamma e di mio papà.

    RispondiElimina
  5. Il nostro sacerdote al matrimonio disse una cosa bellissima, cioè che la fede significa che qualcuno ti sta aspettando a casa... non un possesso, quindi, o un territorio marcato per gli altri, ma un messaggio per noi, per ricordarci, quando siamo fuori, che quel qualcuno, che la porta allo stesso dito, ci aspetta la sera a casa, e condivide questo percorso con noi e ci accompagna per quel tratto di strada comune che è il matrimonio... io, come mio marito, dal giorno del matrimonio non l'abbiamo mai tolta, nemmeno per dormire, ed ormai è parte di noi... al mio dito si è formata un piccolo solco naturale, come ci fosse sempre stata.

    RispondiElimina
  6. Io la porto e mio marito altrettanto, ci amiamo, siamo sposati per questo e non saprei stare senza. Noi abbiamo voluto la classica in oro giallo

    RispondiElimina
  7. grande uomo ilsignore!!!!!!
    la fede è il regalo più bello che ho ricevuto.... ora giallo classica... ce la siamo comprata e regalata a vicenda .....è "un segno di amore" .... la guardo la sfoggio e la mostro orgogliosa di aver detto si a mio marito ...
    la indosso sempre , non la tolgo e se si sciupa e un segnodel tempo che passa e che ho passato con ilmio lui...

    è parte della mia mano ormai ..... parte della mia esistenza .
    il sacerdote ha detto anchea me così @rob
    veronica

    RispondiElimina
  8. E' un genio. Un avvocato mancato.
    E che sarà mai... Sarà anche un simbolo, ma per farci tutto sto popo' di retorica sopra ce ne vuole di fantasia...
    (Ps. anch'io orgogliosa della mia fede nuziale, che tolgo solo quando impasto in cucina con le mani perchè mi scoccia poi stare a togliere la pasta da sotto all'anello impiastricciato. Ci sono dei posti di lavoro in cui è obbligatorio toglierla, è vero: dovevo farlo quando facevo l'addetta al banco salumi in un super, per la 626. Ma non era sto gran dramma).

    RispondiElimina
  9. Sarà che sono emotivamente traballina ma mi sono commossa. Io amo la mia fede proprio come te.

    RispondiElimina
  10. Mitico il signore anziano! Anche io ci tengo alla nostra fede, non per l'oggetto in sè ma per quello che rappresenta, per le nostre promesse e il nostro amore!

    RispondiElimina
  11. Che tenero il vecchietto con lo zaino Invicta!!! In poche parole ha espresso il senso dell'amore vero...

    Maira

    RispondiElimina
  12. Hai raccontato una storia bellissima! E' il riassunto del mondo, diviso fra buoni e cattivi, cretini e gente di buon senso e buon cuore!

    RispondiElimina
  13. Un bacio con schiocco per il signore anziano!

    RispondiElimina
  14. L'ho tolta durante la gravidanza della bambolotta e non sono più riuscita ad infilarla...mi attende nel cassetto nella speranza che prima o poi dimagrisca!
    Il Fatalista non l'ha portata quasi mai perché dice che gli dà fastidio, non porta neanche l'orologio. Dopo le prime discussioni me ne sono fatta una ragione, ma inizialmente la cosa mi faceva star male...comunque anche noi abbiamo preferito comprarcele da soli.

    RispondiElimina
  15. Che mito il signore!
    La fede non è un oggetto, o un trofeo.
    È un simbolo, è un patto. Quando guardo la mia penso che sia un bel modo di dire Ti amo.

    RispondiElimina
  16. grande vecchietto!
    Io la mia la porto con orgoglio. E' un simbolo, certo, ma un simbolo a cui credo. é una fede, per me è anche fede.
    Sai che anche noi le abbiamo scelte in oro bianco e economiche? ci piaceva il colore, lo sentivamo più nostro e più calzante coi nostri gusti. (certo, a volte la gente non la riconosce come tale, pensa sia la fedina da fidanzati, ma non mi importa più ;-)

    RispondiElimina
  17. Meraviglioso quel vecchietto!!!
    Confesso che anche mio marito non la porta la fede, vuoi che dice che gli è scomoda, vuoi che lavorando spesso in cantiere c'è il pericolo che si incastri con qualche attrezzo, vuoi che lui si è fissato che gli sta scomoda. Insomma, sposati da quasi 8 anni, insieme da 18 e la fede non ce l'ha... Non mi è mai pesato ma io alla mia fede ci tengo tantissimo e non potrei farne a meno!

    RispondiElimina
  18. Anche il mio non la porta. All'inizio mi è un pò dispiaciuto, poi mi sono abituata. Io le tolgo sempre prima di andare a dormire e quindi capita che al mattino nella fretta me la dimentichi. Ma ne sento subito la mancanza. A casa mia il romanticismo non esiste.....

    RispondiElimina
  19. E bravo il nonnetto!!!
    Io la fede non la porto da tantissimi anni, un giorno mentre lavoravo mi si è impigliata in un ferro che sporgeva da una scatola e a momenti ci rimetto il dito. Da quel giorno l'ho tolta, poi mi sono abituata a non averla. Per la veità non porto nemmeno altri anelli, mai, nè orecchini, ho fatto chiudere il buco e nemmeno collane, solo a volte se esco, sempre che mi ricorda!!!

    RispondiElimina
  20. E bravo il nonno!!
    Anche io adoro la mia fede oro rosa...regalata da mio fratello! Il top!Non la tolgo quasi mai!Anche il Tato che non era abituato a porare anelli ora se la toglie solo al mare e in piscina perchè teme di perderla se la rimette appena puo'! E' quel simbolo per me!

    RispondiElimina
  21. Se fossi stata lì l'avrei abbracciato dui sicuro quel nonnetto!!!

    RispondiElimina
  22. Fantastico il vecchietto... noi la portiamo da sempre proprio perché è un simbolo...

    Saremo banali mi pace vedere questo anello che rappresenta un legame.

    Ciao

    RispondiElimina
  23. il vecchietto è un mito!!!! Pensa che noi non abbiamo avuto la possibilità di scegliercele per vari motivi al momento di sposarci, ma quando abbiamo ne avuto l'occasione ce le siamo fatte fare come volevamo e spesso mio marito ed io rifacciamo quel gesto fatto sull'altare, ci baciamo la mano l'uno dell'altra proprio sulla fede...che non togliamo mai!

    RispondiElimina

Con un commento mi regalerai un sorriso