L'UOMO ALFA E LA DONNA IKEA

L'uomo alfa e la donna IKEA. 
Chi sono? 

Ora ve lo dico. 

L'uomo Alfa è la tipologia più diffusa del genere maschile, è l'uomo moderno, quello che aiuta in casa quando può, che cucina per lo meno una pasta in bianco, quello che si occupa dei figli ma per cui il venerdì è sacro e tira l'alba con gli amici, quello che al lavoro è il numero uno, disponibile con i colleghi e che per dimostrare che è bravo, il più bravo, non denigra gli altri, ma punta su di se, sulle sue qualità e da sempre il meglio in ogni cosa che fa. L'uomo Alfa è fashion, s’ispira a Lapo, legge Focus e la mattina il quotidiano "perché non puoi vivere in questo mondo se non lo conosci". L'uomo Alfa è capace di godersi la vita. Perché lui sa, anzi meglio, "lui è" e "essere non è da tutti" e, ricordatevi il particolare che sto per dirvi....l 'uomo Alfa se vuole, non dorme mai da solo. 
La donna Ikea invece è una poraccia e il 90% del genere femminile purtroppo, è una donna Ikea. La donna Ikea viene chiamata così perché "si smonta e rimonta secondo dove si colloca". L'amicizia non sa cosa sia e al lavoro è un continuo marcare il territorio denigrando il lavoro di donne Ikea come lei. Lei non punta sulle sue qualità, punta sulla mancanza di qualità delle altre ovvero "prendi me che in giro trovi solo di peggio". La donna Ikea vive perennemente insoddisfatta, se ha figli neanche un solarium senza sensi di colpa, si sa fare "'sta scema!" e di come gira il mondo, sa poco e forse nemmeno le interessa. L'uomo Alfa è un uomo sincero e non può stare con una donna Ikea sia chiaro. 

L'uomo Alfa cerca una sua simile, Alfa come lui, ma è difficile trovarla perché come ho già detto prima, il 90% delle femmine, è una donna Ikea. 

Ora, nell'oceano delle sue certezze, l'uomo Alfa vede affiorare un dilemma a cui cerca risposta "la donna con cui sono uscito stasera e a cui ho appena offerto la cena, sarà una donna Ikea o una rarissima donna Alfa?" e arrovellato dal dubbio, commette un errore, madornale, per la sua intelligenza da prima lettera greca, un errore strano per un uomo Alfa che "sa come gira il mondo", lui stranamente è offuscato e le fa una domanda, la più stupida,  "Tu come ti definisci, una donna Ikea o una donna Alfa?", lei spegne la sigaretta che stava fumando, si alza, lo guarda e gli risponde "Io mi definisco una donna che ha sonno e che sta per andare a casa"... peccato, stasera l'uomo Alfa contro tutte le previsioni, dormirà da solo....

sprazzi di vita vissuta fuori da un ristorante e comunque non c'è da preoccuparsi troppo, l'uomo Alfa, da quel che ho visto io, consiste semplicemente in un uomo che ha alzato troppo il gomito. 
Share on Google Plus

About mammapiky

    Blogger Comment
    Facebook Comment

11 commenti:

  1. Stupenda questa descrizione di Uomo alfa e donna Ikea!!!!!!! M'hai fatto morir dal ridere, ecco!
    Io sono una donna Ikea, c'era bisogno di dirlo? Ma devo dire che c'ho un marito Bricoman... esiste vero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che donna Ikea!!! Non ci credo nemmeno se me lo dici tu, che non sai cos'è un'amicizia!

      Elimina
    2. Sull'uomo BRICOMAN ti prego scrivici un post!!!

      Elimina
  2. Uah uah uah... vado col post sul Bricoman? Mi becco un bel chissenefrega dai 3 lettori abituali, che snobberanno. Ma te... te cara mia sarai obbligata a leggerlo!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. Fantastici l'uomo Alfa e la donna Ikea!!!!

    RispondiElimina
  4. muorissimo! la descrizione è fantastica e posso confermarti che di donne Ikea come dici tu ne conosco a pacchi. Poi ci sono anche le donne Ikea come me, che vorrebbero essere Alfa, ma purtroppo tutto è rovinato dalla compulsione all'acquisto ogni volta che vedono una scritta gialla in campo blu. Ma quello li è un altro genere di problema!

    RispondiElimina
  5. Così tante donne Ikea, dici?!? ma no, dai! E direi neppure così tanti uomini Alfa! COmunque, mi hai fatto ridere di gusto!

    RispondiElimina
  6. Un post così divertente e carino merita una valanga di sorrisi :-))))) sei grande, Piky!
    Magari spero che, come diceva Mamma Avvocato, in realtà ci siano meno donne Ikea di quanto si ipotizzi... così...intendo per tenere alto il buon nome del genere femminile ;)

    RispondiElimina
  7. Uh mamma la donna IKEA. Quante ne conosco. Per fortuna conosco anche molte donne Alfa altrimenti potrei morire.... Io mi definirei una donna Alfa Tom Tom, ovvero quella che all'occorrenza ricalcola il "percorso" e non si fa prendere dal panico - quasi - mai. Mio Marito invece è un uomo Astra...nel senso che funziona benissimo se ha la congiunzione astrale dei suoi pianeti, altrimenti va spronato (frustato) un po'. Ma nell'insieme ci completiamo :-)

    RispondiElimina
  8. ahahahahah.... Splendore sta non coppia! ;)

    Francy

    RispondiElimina

Con un commento mi regalerai un sorriso