...PERCHE' UN COMPLEANNO E' ROBA SERIA

Non pretendevo 30 gradi e cielo senza nuvole, questo no, d'altronde in questi ultimi due mesi, il tempo è stato isterico e chiedergli un miracolo sarebbe stato troppo. Diciamo che per una festa all'aperto mi sarei accontentata anche di un "nuvoliccio e appiccicoso", il resto l'avrebbe fatto il parco giochi scelto e la compagnia tanto amata. Una torta ben fatta, quattro baci al posto giusto e un bel po' di foto ricordo. Invece dopo una settimana in cui l'app del meteo, mi ha preso per il c..., mi ha tenuto sulle spine, puntuale alle quattro del pomeriggio, è arrivato STORM comecavolosichiama, e con due ore di tempo ha mandato tutto all'aria e ci ha costretto al piano B che non avremmo mai voluto applicare. 
Così alle otto di sera  in una quarantina, di cui la metà minori, siamo entrati in una sala di pizzeria ed io ho pronunciato "E che il cielo ci aiuti!" ...anche se non metereologicamente parlando. 
È andata comunque, Leo ha festeggiato i suoi sei anni, e Teresa, con un mese di ritardo un pò dei suoi tre. Ci saranno altri compleanni con altri cieli speriamo...comunque la domanda è questa


Che tipo di festa si può organizzare per un compleanno? Su quale tipo puntare che metta d'accordo tutti e che soprattutto piaccia al festeggiato? 

Ho raccolto un pò le idee e vediamo se i prossimi 12 mesi mi serviranno per beccare quella giusta.
COMPLEANNO SMART
È la festa dei sogni di tutte le mamme. Facile. Veloce. Pratica. Gli invitati che si contano sulle dita delle mani, un salotto di casa che li contiene tutti, qualcosa da sgranocchiare e una manciata d'ore per sbrigare la pratica, pulizie finali comprese. Per noi questa modalità è impraticabile, solo a voler contare la parentela di primo grado, superiamo di gran lunga le due dozzine, e a non invitare qualcuno c'è il rischio di qualche faida familiare. Nel salotto/cucina di casa mia stiamo stretti in quattro e per il buffet, tra parenti e amici, ci serve  un "Catering".


COMPLEANNO BARBECUE
È la festa da sogno di ogni papà, articolata, dettagliata dove il barbecue è indispensabile. Urge spazio all'aperto, rischio incendi basso, assenza di STORM comecavolosichiama o in alternativa, spazio sufficientemente ampio, al chiuso. Barbecue a parte, tutto il resto ci manca.

COMPLEANNO GONFIABILE
In teoria basterebbero un paio di calzini antiscivolo e tanta pazienza, ma io sono ansiosa, paranoica, ultimamente anche un po’ isterica e soprattutto ne ho piene le scatole di questi mostri giganti dove vive e prolifica il bacillo dell’influenza.

COMPLEANNO FUORI PORTA
Alternativo, via dalle feste, via da orde di invitati, via da parenti e amici. Noi quattro in un posto sperduto dove magari abbiamo sempre desiderato andare. Il compleanno fuori porta non sembra nemmeno un compleanno e forse è per questo che a me piace…a me…non a loro, che vogliono ingozzarsi di panna, accendere le candeline, spegnere le candeline, riaccendere le candeline, rispegnere le candeline e ripete con me finchè avrete fiato.  Loro vogliono regali da scartare, mettere a ferro e fuoco la casa, correre, saltare, sudare e crollare a notte fonda. Regalargli un compleanno fuori porta, dal loro punto di vista,  significa non festeggiare. Punto… e dopo questa panoramica, rimane ben poco, per lo meno che venga in mente a me…datemi qualche suggerimento voi, perché il loro compleanno è roba seria e 12 mesi dovrebbero bastare per trovare l’idea giusta.
Share on Google Plus

About mammapiky

    Blogger Comment
    Facebook Comment

14 commenti:

  1. Il compleanno al parco giochi sarebbe il top ma, purtroppo, anche a quelli a cui ho partecipato io con il nano, ha sempre piovuto (pure a metà agosto). Io suggerisco compleanno in palestra di arrampicata!!!! So che fanno anche compleanni in piscina, ma con i piccoli credo sia una bella responsabilità per chi organizza è motivo di paranoia per le mamme (sia per la sicurezza dei pargoli, sia perché costrette ad una prova costume) e non oso neppure immaginare i costi. Altrimenti qui va anche il compleanno all'oratorio, dotato di ampio spazio verde, porticato sufficiente a riparare cibo e serie ed una sala interna da piccola palestra per i casi di temporale serio. Anche in questo caso, ci sono costi di affitto però è un buon compromesso.

    RispondiElimina
  2. Comunque, buon compleanno a entrambi i tuoi bimbi e auguri a te, bismamma, collega e amica virtuale perché, in fondo, ogni compleanno di bimbo e' un anniversario importante di un evento che ha visto protagonista la mamma!
    Concordo con te con il fatto che i compleanni fuori porta, per i bambini, non siano affatto tali, anche se noi mamme li preferiremmo!

    RispondiElimina
  3. Vabbè, non può piovere tutti gli anni a giugno!! Quindi, magari il prossimo puoi organizzarlo al parco giochi, quello pubblico intendo. Qui si usa molto: si arriva mezz'ora prima con tutto l'occorrente (striscione di auguri compreso, così anche chi passa sa che c'è un compleanno), vassoi con cibarie e un paio di scatoloni di bibite. I regali si scartano sul posto, i giochi sono quelli pubblici (scivolo, altalena e quant'altro). Occorre munirsi di sacchi neri per la spazzatura (debitamente suddivisa) ma è l'unica fatica. Le formichine son contente per gli avanzi, così come gli uccellini...

    Tanti, ma tanti auguri a Leo che come sai sento "vicino". E anche alla treenne, piccina bella!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. posso assicurarti con cognizione di causa che, almeno da 34 anni a questa parte, dalle mie parti l'8 giugno piove SEMPRE.
      Il resto del mese, per fortuna, no!!

      Elimina
  4. voto il primo :-)
    Gonfiabili no, li odio! sono dispersivi e i bambini se ne stanno a gruppetti o per i fatti loro. Poi dopo che marta s'è bruciata i gomiti, scivolando, mai più!
    Auguri a Leo e Teresa! :-*

    RispondiElimina
  5. Buon compleanno a tutti !!!
    Il Nin ha partecipato recentemetne ad una festa di compleanno al maneggio, con battesimo della sella e giochi diciamo "contadini" tipo il tiro alla fune e la corsa con le carriole. Naturalmetne rigorosamente nel fango :-) Si sono divertiti tutti un sacco!

    RispondiElimina
  6. Noi potremmo anche ospitare un piccolo reggimento di parenti. Dopo averlo fatto per il compleanno di Giulia dei 2 anni festeggiato con la cuginetta e tutti i parenti da ambo le parti (3-4 bimbi e 35 adulti...) ho deciso che non fa per me. Noi facciamo compleanno a rate! La festa quella a tema, quella figa con tutto coordinato la facciamo con gli amichetti (e genitori amici quindi è festa pure per noi). Quindi festa pro bimbi con torta, palloncini, striscioni, giochi. Di solito si tratta di una decina di bimbi o giù di li e circa altrettanti genitori con cui ho molta confidenza e che alla fine mi aiutano a rassettare il grosso (e e arrivano prima pure a finire di preparare). Per Giulia in taverna ed è un po' più impegnativo. Per Lele all'aperto ed è fighissimo perchè liberiamo i bimbi e via. Poi facciamo una "festa" a casa di ogni coppia di nonni, rigorosamente separati per non creare attriti e relativi figli/fratelli/sorelle che consiste in una torta con candelina del numero corretto, canzoncina, regali e stop. Niente addobbi e spesso al torta la fanno/procurano le nonne. Quindi altri due round con 8 persone a volta li smarchiamo. Poi c'è la festa "nostra" e facciamo una gita o altro solo noi 4. Senza roba strana...

    RispondiElimina
  7. Auguri al piccolo!!!
    Io sto cominciando ad apprezzare i compleanni fuori porta anche per me!!
    Per i bimbi i giardini sarebbero sempre il massimo, ma con questo tempo non ci si puo' fare quindi ok stanze o gonfiabili!
    In casa per me è impossibile ci ho fatto il 1° ma perché eravamo piu' adulti che bambini, già quest'anno era impensabile!

    RispondiElimina
  8. io si sa che sono una cattiva madre ma le feste le schifo. Facciamo generalmente un pranzo con i nonni e basta (ma siamo entrambi figli unici, quindi politicamente non si offende nessuno)
    Certo il fatto che la BambinaGrande sia nata il 14 agosto è di grande grandissimo aiuto!

    RispondiElimina
  9. Io sono per il fuori porta. Anche io pensavo che avesse bisogno di panna e candeline (che comunque non mancano mai), ma sarà che ormai è grandicello, Diego adora dormire in albergo con mega colazione a buffet e poi avere tutto il giorno i suoi genitori solo ed esclusivamente per lui. Ma, secondo il mio parere, si deve fare il giorno preciso del compleanno. Prima o dopo non vale! :-D

    RispondiElimina
  10. Prima di tutto tanti auguri ai tuoi pargoli!
    Poi riguardo i compleanni. Una volta per il mio Grande l'ho fatta all'aperto, l'animazione fatta da me, tema: pirati, vestiti da pirati con caccia al tesoro. Bella, bellissima ma troppo sbattimento. Quindi per gli altri compleanni mi sono buttata sulle Ludoteche. Zero sbattimento, perché il rinfresco e torta erano compresi nel prezzo. L'animazione pure.

    RispondiElimina
  11. Qui funziona cosi: per la grande compleanno al parco, io mi smazzo tutto il buffet, torta compresa, piazzo una bacinella d'acqua e qualche gioco e li lascio correre in libertà.
    Per regalo poi gita fuori porta, regalo comulativo anche per il secondo, che invece si becca festa a scuola con tutti i compagni e piccola festicciola con pochi amici a casa e torta sempre fatta da me.
    Il terzo...chi lo sa, per quest'anno è ancora troppo piccolo!
    Il mio sogno è un regalo cumulativo per tutti e tre, una gita fuori porta che piaccia a tutti, ma non credo di riuscirci...

    RispondiElimina
  12. ahahah mi hai fatto morire!! Intanto TANTI AUGURI!!! Essendo nata l'11 giugno figurati se non capisco...anche se, come ha detto anche qualcuno qui sopra, la pioggia è una REGOLA, quando organizzi il compleanno all'aperto :D a parte il primo compleanno del nano e i miei 30 anni, ormai festeggiamo quasi sempre nella prima modalità, festa Smart tutta la vita! Anche se mi dispiace lasciare fuori qualche compagno di classe (Vanno al nido......suvvia......se ne faranno una ragione! Ma mi avrebbe fatto piacere), qualche amico che poi in fondo ne puoi fare a meno (ma comunque dispiace), ma devo pensare prima di tutto alla mia sopravvivenza :D concordo pienamente sui gonfiabili.
    Il pupo ovviamente li adora e i suoi amichetti che hanno festeggiato lì hanno avuto feste sicuramente più "appariscenti", ma io dentro ho perso 4-5 anni di vita ogni volta. Nell'ultima occasione è caduto sul gonfiabile e si è chiuso "a libretto"...pensavo non si sarebbe mai alzato e sarebbe rimasto paralizzato tutta la vita, invece si è ripreso e ha iniziato a ridere mentre io stavo per svenire. Per dire!
    Io punto su: invitati ESSENZIALI, così se fa bello andiamo al parco (o stiamo in giardino), se piove non soffochiamo dentro casa! Tra l'altro, come ho scritto anche a proposito della festa a tema Spiderman del 3enne, ultimante mi sembra che se a 2-3-4 anni non fai la mega-festa con animazione, palline, gonfiabile, mascotte, Circo Orfei ecc. non sei alla moda (non sei FESCION). Senza nulla togliere a chi ci riesce, più che altro per la spesa che comporta, all'epoca nostra (mi sento vecchia!!) piazzette, patatine e Fanta andavano più che bene! L'importante era mettere a ferro e fuoco casa...e quello a quanto leggo dal tuo post NON PASSA MAI DI MODA, per i nani!!
    Pizzeria secondo me è un buon compromesso, ma comunque almeno per noi deve avere anche una valvola di sfogo per i piccoli. Quella vicino cas anostra ha i gonfiabili. Non ce li leviamo mai dalle p...e, insomma :)
    AUGURIIIIIII!!!

    RispondiElimina
  13. Vivendo in un posto molto caldo per noi è abbastanza semplice: festa in piscina! Mentre per il piccolo che compie gli anni in inverno solitamente invito pochi bambini e organizzo qualcosa a casa.

    RispondiElimina

Con un commento mi regalerai un sorriso