MARILYN MONROE E' SULL' OLIMPO...tutti gli altri sono su facebook

Nessuna polemica intendiamoci, solo una constatazione, dopo una settimana di vita da ombrellone, che si sa, un po’ a contatto con gli altri ti porta, ancor di più se ci metti del tuo ed io, del mio, qualcosina ci ho messo.

Lei è la figa della spiaggia e ogni spiaggia ha la sua. E’ bella sì, appariscente forse di più, ha il lato B alto e sodo, e tante altre cose che vorrei ardentemente, tipo la pochette della Vuitton con la quale farei la mia figura davanti alla macchinetta che sputa le palline e che lei sfoggia e fotografa in tutte le posizioni: sul lettino, tra le mani, appesa al gancio ombrellone, buttata a "finto casaccio" sul telo, e ne ha fatto un collage, un collage che ha condiviso su Facebook...un po' la capisco: se avessi una borsa così, forse anch'io vorrei condividerla con tutti! 
Loro invece sono una famiglia, lui più palestrato non si può, abbronzato color pece e lei che ci prova ad euguagliarlo con sedute estreme di unguenti e lettini. Tre figli a cui hanno dato un iPhone e un bastone selfie con cui fotografano le ciabatte di tutti gli ombrelloni e che poi condividono su fb, incazzandosi pure quando non c'è linea. 

Lui è l'imprenditore di turno con tanti contatti e amici "negli States", vuole mostrargli la sua vacanza qui e ha pubblicato foto in ogni luogo, in ogni lago, in ogni mare, ma porello nemmeno un "mi piace" così li ha chiamati via Skype per mostrare il suo disappunto e l'ha fatto spalle al mare e acqua ai polpacci, in modo da condividere co tanto paesaggio e poi pluf, una mano troppo scivolosa e l'iPad e' caduto in mare...ha perso la connessione!

Loro sono tre amiche che si dannano per una foto che le ritrae insieme ma che non viene decente neanche a pagarla e no non possono pubblicarla, perché così non scatenerebbero l'invidia della quarta che è rimasta a casa. Tanto per cominciare gli suggerirei di non mettersi controluce! 

E poi c'è il ciclista che con una mano tiene il manubrio e con l'altra si fotografa mentre va, è più che social mi pare pirla e quelli che passeggiano sulla spiaggia braccia teso e bastone in alto, che non so se lo usano come parasole o semplicemente stanno filmando qualcosa che a riguardarlo c'è da dover prendere un travelgum e in tutto questo "pubblicare e condividere" c'è lui, il mare più bello del mondo sta a guardare, tutti che smanettano su cellulari di ultima generazione, cercando quel po' di notorietà che un palcoscenico di social garantisce. Che ognuno si senta libero di far ciò che vuole, a chi non piace suggerirei di cambiar canale ma forse vale la pena ricordare che i veri dei stanno nell'Olimpo e non credo che Marilyn Monroe, che mi strizza l'occhio da questa pagina di giornale , anche se avesse potuto, avrebbe mai voluto un profilo fb! 
Share on Google Plus

About mammapiky

    Blogger Comment
    Facebook Comment

9 commenti:

  1. Concordo! Io però sono una patita delle foto..scatto sempre, ovunque...solo che poi scelgo con cura cosa condividere (anche perché in nove giorni ho fatto 600 scatti con la Reflex)!
    Triste che "condividere" sia davvero meglio che "vivere" per molti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo a me fotografare non piace e sì che mio padre era un appassionato. Per fortuna ci pensa mio marito ma condividere non mi viene. È l'esagerazione che mi pare ridicola, il voler mostrare a tutti i costi ed essere in "copertina" in qualche modo a scapito del "vivere" ...come hai detto tu!

      Elimina
  2. Io faccio un sacco di foto e ne condivido qualcuna, le più simpatiche.
    Non credo di suscitare invidia con le mie vacanze rispetto a foto di posti esotici che ho visto sfrecciare su FB...ma non è il mio intento.
    Poi...vogliamo parlare di quelli che inseguono i Pokemon?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come dicevo sopra, è l'esagerazione che mi pare ridicola. Niente di male a condividere qualcosa che è come tenere un diario, anche se pubblico, però passare l'intera giornata a smanettare per vedere cosa fanno gli altri e mostrare cosa si fa senza godere il presente, è un peccato! Grande peccato!

      Elimina
  3. Io mille foto, 960 del pupo condivise pochissime forse nemmeno una...Non mi ricordo mai e me ne frega il giusto!!
    Fossi piu' giovane probabilmente lo avrei fatto! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si l'età più giovane di sicuro ti porta di più, anche se qui ho visto farlo in maniera esagerata anche agli estremi: piccolissimi è troppo maturi!

      Elimina
  4. Certo che la mamma degli stupidi è sempre incinta... Mah, a me le vacanze son servite anche per staccare da tutto, social compresi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anna un peccato per loro...che poi magari è stata una mia espressione ma ovunque ti giravi, vedevi gente con un unico problema "ma qui c'è il Wi-Fi?"...

      Elimina
  5. Anch'io sono un'appassionata di fotografie, mi piace scattare foto ovunque ma l'obiettivo non è condividerle su fb è immortalare un istante, un momento che poi non tornerà più.

    RispondiElimina

Con un commento mi regalerai un sorriso