LA SETTIMANA BIANCA SECONDO ME

La montagna è stupenda. 
Il panorama innevato è quanto di più magico si possa vedere. 
L'aria è pura e rigenerante. 
Sciare ti mette le ali ai piedi e la nostra settimana bianca è stata bellissima e molto divertente. 

Questa è la premessa doverosa per dire a chiunque vorrebbe provare ma non sa se...”perché sai con i bambini è una faticaccia”...”perché non si scia poi granché” ...”perché rischi di tornare più stanco di prima” ...che non è vero e che ne vale la pena, quindi se potete e se vi piace, provate...l'importante è essere consapevoli di alcune cose e arrivarci preparati e con l'attrezzatura giusta, lasciando a casa il superfluo. 

No, non parlo di vestiario e quant'altro, perché quello che serve credo sia facilmente intuibile, mi riferisco più che altro ad altri particolari, sottigliezze che magari sfuggono se non si ha mai provato, trucchi del mestiere che possono far la differenza e non trasformare la settimana, da bianca a nera. 
Ecco quello che vi serve e quello che invece dovete assolutamente dimenticare. 
MUNITEVI DI UN'IPERNONNA. È un ingrediente essenziale della settimana bianca, se avete bambini piccoli che non possono sciare. Se non ama la neve, convincetela, ditele che potrà prendere il sole e fare lunghe passeggiate rigeneranti. Che si rilasserà nella piscina dell'albergo e che sarà servita e riverita per un’intera settimana, lei che, per tutto il resto dell'anno, si fa un mazzo tanto. Ditele quel che volete ma caricatela in macchina, quando si accorgerà che stavate mentendo sarà troppo tardi e voi avrete già uno skipass in mano. 
La nostra di Ipernonna comunque è tornata abbronzata e con qualche chilo in più. 

SCEGLIETE LA COMPAGNIA GIUSTA ovvero nuclei familiari compatibili con il vostro e muniti di bambini con età omogenee. Questo vi permetterà di dividervi i compiti e alleggerire le fatiche. Noi abbiamo optato per il parentado più stretto, un po' spostato come noi e con quell'incoscienza che ti fa ridere per una settimana intera, anche del niente. 

PORTATEVI UNO ZAINO. Comodo, leggero ma capiente perché dentro dovete stiparci un armadio, guanti, cappelli, sciarpa, maglietta da sopra, maglietta da sotto, calzini in quantità e non disdegnate mutande di ricambio. Ricordatevi che con voi ci sono i vostri figli e che il suddetto zaino starà sulle vostre spalle per tutta la settimana. Regolatevi ma non dimenticatelo. 

ABBONDATE CON LA PAZIENZA. Non la dose solita, quella che usate tutti i giorni, e nemmeno quella extra che serve la mattina quando dovete prepararli per andare a scuola. La pazienza di cui parlo io e che vi serve in montagna, deve essere in grado di attivare tutti i vostri punti chakra e portarvi in una dimensione zen in cui vestirli con venti strati non vi costerà fatica e nemmeno spogliarli, non appena li avrete vestiti, perché allora, e solo allora, dovranno andare in bagno.

LASCIATE A CASA LA DIETA. Non c'è nessuna attività montana che tenga di fronte a piatti di polenta e dolci ben farciti. Panini, cioccolato, fritti, salumi, formaggi, shortini…rassegnatevi e cedete a tutte le tentazioni, è solo una settimana, al rientro una strategia per i danni in un modo o nell’altro verrà fuori.

SCORDATEVI DEL LAVORO e usate il telefono solo in caso di estrema necessità, tipo se vi siete persi tra una seggiovia e l’altra, il sole è tramontato da un po’ e in lontananza vedete sbucare i gatti delle nevi

IGNORATE I PREGIUDIZI. La montagna non stanca, la montagna rilassa. In montagna è freddo, in montagna siete più vicini al sole. In montagna i figli si ammaleranno, in montagna anche la più tremenda tosse malefica, deporrà le armi. E’ tutta un’altra storia da come l’avevate sempre pensata, scommettete?

DIMENTICATEVI I TACCHI. Ovvio no?! Eppure io ne ho viste anche con sandali a spillo e senza calze e vi assicuro che era una donna vera.

E per finire, la cosa più importante di tutte


ECCEDETE CON LA PRUDENZA, 

sciare è bello ma porta in se il concetto di scivolare e lasciarsi andare, fatelo con la testa attaccata sulle spalle e secondo le vostre capacità. Non strafate per fare i fighi, credetemi non interessa a nessuno quanto siate veloci. Proteggete voi stessi e gli altri perché troppi sono stati gli incidenti che ho visto in una settimana. 
Share on Google Plus

About mammapiky

    Blogger Comment
    Facebook Comment

15 commenti:

  1. Uh, che bello! Non ho mai fatto una settimana bianca, mai! In realtà sono stata in alta montagna solamente una volta, anni e anni fa, con mia figlia piccola. Ovviamente non so sciare e non amo la montagna. Invece i miei piccoli vanno quasi tutti gli anni qualche giorno tra le nevi, e a loro piace tanto... anche se non sanno sciare, usano e abusano dello slittino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sciare piace a tutti noi, Leo è un piccolo campione e non ha timore di nulla. Teresa ha approcciato quest'anno per la prima volta ma ci vorranno almeno un altro paio d'anni, prima di arrivare ad una autonomia sufficiente. Vederli così piccoli ma tutti agghindati per lo sci, è uno spettacolo ed è ancora più bello saper di condividere con loro una nostra passione.

      Elimina
  2. Fate controllare gli attacchi degli sci. Che se cadete si sgancino come si deve, altrimenti vi girate un ginocchio e salutate le piste per sempre (autobiografico)

    :-((((

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo come prima cosa. L'attrezzatura giusta in montagna è fondamentale e su quella non si scherza

      Elimina
  3. Che bello Piky :) sono contenta che abbiate fatto questa settimana bianca!
    Io grandi spostamenti con i monelli al seguito non ne ho ancora mai fatti, a parte che per andare una decina di giorni al mare ad agosto. Ma terrò presente il tuo vademecum se dovessimo organizzarci per una vacanza in alta quota ;)
    Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spostarsi con i bambini di sicuro richiede un pizzico di organizzazione in più ma spesso siamo noi che ci facciamo dei film, loro alla fine si adattano molto più facilmente e vivono l'esperienza sempre in maniera positiva. Vai sulla neve Maris, vi piacerà!

      Elimina
  4. Avendo i genitori non troppo amanti della neve non sono molto pratica, però mio marito sì ed è da quando siamo fidanzati che me lo chiede (prima andava da solo con gli amici...da quando c'è il nano ancora non ha mai ripreso questa sua cara abitudine). Terrò a mente i tuoi consigli, quello della super-nonna pensa che sarebbe stato il primo che mi sarebbe venuto in mente a istinto! ahahah povera, me la sono immaginata in macchina, a realizzare la verità quando è troppo tardi ahahah comunque sono felicissima che vi siate divertiti!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stata benissimo! Trattata da regina quale che è! Prova dai, magari tra un paio d'anni con l'età giusta del pupo!

      Elimina
  5. Io non sopporto la montagna d'inverno e lascio i figli al Daddy e al nonno che sono appassionati di sci e neve. Drusilla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dru sul serio???????? Pensavo tu fossi una campionessa di sci visto che le montagne per te sono casa...deserto a parte ;-)))

      Elimina
  6. aaah! che bello che sarebbe poter fare la settimana bianca!lavorando nella scuola non posso prendermi una settimana quando voglio...
    mi hai fatto tornare alla mia infanzia, quando ero bambina ed andavo a sciare con i miei...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh dai tu stai pure a due passi, magari se non riesci a ritagliarti una settimana, puoi sempre fare un week end lungo! Mi picchi se ti dico che son passata vicinissimo a te???

      Elimina
  7. Concordo in tutto e per tutto, tranne che per la nonna. Ok, consente di sciare con il bimbo grande ma in vacanza la nonna, che sia mia madre o mia suocera, proprio no!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici così perché non conosci l'Ipernonna! La porteresti via pure te, credimi!! ;-))))))))
      Unico posto dove non andrei con lei è il mare perché è troppo diverso il modo in cui lo viviamo!

      Elimina
    2. Allora fortunati voi!Io mia madre la invito volentieri a venire con noi in gite da un giorno o un weekend ed anche al mare è venuta una settimana (ma in quel caso non c'era l'Alpmarito) quando il nano era piccolo e siamo state bene. Di più quando siamo in coppia o in montagna, mai! p.s. Non fartelo scappare con lei, però, eh?

      Elimina

Con un commento mi regalerai un sorriso