LA NOSTRA "BUONA SCUOLA"

Credit
È finita la scuola. 

Evviva! Finalmente! 

Facciamo il trenino e cantiamo tutti in coro pe pe pere pe pe, io faccio il capofila. 

Tra un paio di giorni già sarò pentita, lo so, ma ora godo e gioisco con loro, perché sono arrivata a questo 10 giugno veramente stanca. Distrutta, disintegrata, un cencio sporco e malridotto. Non ero io quella che andava a scuola, questo è vero ... ma poi mica tanto, ci son stati dei momenti che non ho vissuto nemmeno quando ero sul serio tra i banchi e quindi dieci giorni fa, ho iniziato il conto alla rovescia insieme a loro e con lo stesso entusiasmo. 
Ora è finita e anche se le ferie mie e del Principe per ora sono non pervenute

Non so come ci organizzeremo, non ho avuto né tempo né voglia di pensarci ma in linea di massima boicotterò i centri estivi perché nonostante ne abbia un disperato bisogno, nonostante non possa permettermi una baby sitter 24 h, né un' Ipernonna che arrivi a tanto, per me, le vacanze son vacanze e i centri estivi, di qualunque natura siano, non sono gli assomigliano. 

All'accoppiata tre mesi di vacanza = noia, non ci credo. Le mie vacanze son state tutte così, non c'era nemmeno la parentesi mare a movimentarle, e non mi risulta essermi mai annoiata e poi, nel caso dovesse succedere, "meno male", un po' di sana noia, ci vuole sempre se vuoi riposarti davvero, goderti il momento e ricaricare le pile. Quello che mi dispiace se mai è non potermi annoiare con loro e darei qualunque cosa pur di poter trascorrere insieme tutta la pausa estiva. 

L'ultimo mese è stato veramente intenso, ci sono state tanti di quegli appuntamenti che non me li ricordo nemmeno, di certo c'è che di quest'anno scolastico mi rimarranno tante cose e altrettante emozioni, a partire dal primo giorno, che è stato "una prima volta" per entrambi, quelle gambette ancora colorite dal sole che sbucano da sotto i grembiuli, non me le dimenticherò . E poi tutte le novità di una prima elementare vissuta intensamente. 
Il dilemma dei compiti, la crisi della sveglia, la corale del mercoledì, le gare nazionali di robotica e il concerto di fine anno. 
Nuovi amici per loro e per noi, persone che ci somigliano, di quelle che non spariscono dall'oggi al domani e con le quali, pensate un po', adoro condividere il caffè della mattina. 
Purtroppo abbiamo dovuto salutare un maestro che passerà a un’altra scuola, lui che ha trasformato quest'anno scolastico in una favola, farà la felicità di altri scolari ma io nello stringergli la mano per l'ultima volta, sono scoppiata a piangere. 

Per me la "buona scuola", di cui i signori potenti hanno parlato tanto e legiferato di più, è quello che abbiamo avuto la fortuna di vivere quest'anno e ora che è finita, sfoglio i loro quaderni con tanta emozione e con la speranza di bissare il prossimo anno e tutti gli altri successivi, ma per ora ...

"prendere il sole è il programma del prossimo trimestre".
Share on Google Plus

About mammapiky

    Blogger Comment
    Facebook Comment

7 commenti:

  1. Cara Mamma Piky, che bello leggere che nonostante la stanchezza è stato un anno molto positivo, per voi e per tuo figlio, una vera "buona scuola"! Hai ragione, mi dai la carica. Quest'anno al centro estivo il ricciolino è iscritto solo 15 giorni, perché non andando in vacanza ho pensato sarebbe stato un modo per farlo stare con i suoi amici (tra l'altro anche quelli persi perché già in altra scuola) ma vedremo. Se non vorrà e io ce la farò, vorrà dire che saranno soldi regalati in beneficienza...

    RispondiElimina
  2. Sono proprio felice per te, cara... E per i tuoi piccoli, che sono stati fortunati ad avere un anno così positivo!

    RispondiElimina
  3. "All'accoppiata tre mesi di vacanza = noia, non ci credo."
    santa verità, non ci credo nemmeno io, infatti mia figlia è arrivata a 10 anni felicemente senza centri estivi. quest'anno per la prima volta fa una settimana in un centro estivo sportivo perchè ce l'ha chiesto lei e ci sembrava giusto assecondarla in questa cosa. Sono in pochi (meno di 40 ragazzini, quasi tutti della sua età, quasi tutti maschi, solo 6 femmine) e ogni giorno fanno uno-due sport diversi. Mi piace molto che siano quasi tutti maschi, perchè a 10 / 11 anni le femmine e i maschi non si mescolano, ed è un peccato, la diversità di genere arricchisce.

    RispondiElimina
  4. Che bello qualcuno che conclude senza buttare m..da sulla scuola! Anche io come te non mi sono mai annoiata in estate, ma anzi, mi divertivo sempre un sacco. I miei pupi sono ancora piccini per cui questi problemi li rimando volentieri. E che bello sentire una mamma dire che passerebbe volentieri l'estate con i propri figli e che non vive la fine della scuola come una tragedia!

    RispondiElimina
  5. Goditi queste vacanze! Lasciamo i nostri figli in balìa della noia che ogni tanto fa bene 😘

    RispondiElimina
  6. anche per noi un primo anno davvero positivo... davvero di buona scuola... come spesso ci è capitato in questi 7 anni viviamo esperienze simili ;)

    RispondiElimina
  7. Invidio i tre mesi di vacanza dei bimbi! Un po', però, ne ho il terrore. Quando toccherà a noi sarà dura gestire i bimbi mentre siamo al lavoro per così tanto tempo... ma ci penserò quando sarà ora.

    RispondiElimina

Con un commento mi regalerai un sorriso