L'AFFETTO DI MAMMA E PAPA' VISTO DA LORO


Ho sempre pensato che dimostrare l’amore che io e il Principe abbiamo l’uno per l’altro fosse una delle cose più belle da poter regalare ai nostri figli e che ci avrebbe permesso di insegnargli un sentimento che ahimè sembra sempre più raro e che comunque è il sentimento da cui sono partiti. 

A casa nostra non c’è mai stata carenza di baci, abbracci, e di sentimenti in genere. Tutto viene mostrato per quel che è senza alcun tipo di pudore o censura. Positivo e negativo. A volte possiamo pure mandarci a quel paese ma Leo e Teresa, che mamma e papà si vogliono bene, credo che l’abbiano ben chiaro in mente e ne siano felici, eppure spesso cercano di boicottare i nostri gesti d’affetto. 

Se mi fermo insieme al Principe per un abbraccio più prolungato, c’è da star certi che la musica di Shining si alzerà nell’aria e lei, la femmina, arriverà alle nostre spalle con sguardo torbido e scimitarra in mano, pronta a compiere una strage ... e anche Leo alla fine ha fatto spallucce alla domanda “Sei contento se mamma e papà si abbracciano?” “Beh si ma non è la cosa più bella della vita” ovvero “Fatela finita che siete pure ridicoli”.

Ora non si sa se la gelosia dell’uno e dell’altro o di entrambi, sia verso la mamma, verso il papà o verso tutti e due...c’è pure da considerare che la gelosia possa non esserci affatto ma più che altro una sorta di fastidio misto vergogna che gli fa pensare “ma che stanno a fa!!!???” e comunque volevo capirci di più e ho fatto una piccola ricerca.

Sapevo già che non erano solo i miei figli a comportarsi così, mia nipote ad esempio, gira con una mitraglietta sotto il braccio e la stessa storia raccontano le amiche e le amiche delle amiche. Ma perché?

Apparentemente è gelosia si, ma in verità è amore e paura di essere esclusi dall’affetto di entrambi ma più che altro è la voglia di partecipare a quel momento che percepiscono così bello e positivo, da non volerselo perdere. I loro gesti di protesta in altre parole non significherebbero “Non provateci mai più o facciamo una strage” ma più che altro “Ehi perché non mi hai invitato?”  quindi scherzarci su e coinvolgerli in baci e abbracci è un ottimo rimedio per riportare eventuali timori ad essere infondati e per trasmettere un’idea sana dell’amore e della coppia.

Poi ho letto pure di tutto quel discorso del Complesso di Edipo e quello di Elettra per cui il bambino proverebbe “gelosia” nei confronti del genitore di sesso opposto e per questo vorrebbe eliminare l'altro, una cosuccia di Freud e di un altro che era complicato di suo, un pò angosciante a dire il vero ma ecco il fatto che i nostri figli vorrebbero far fuori entrambi, mi rassicura parecchio.


Share on Google Plus

About mammapiky

    Blogger Comment
    Facebook Comment

4 commenti:

  1. Noi invece abbiamo sempre il prezzemolo della situazione...di solito è uno, alle volte tutti e tre insieme!!!

    RispondiElimina
  2. Non potevi esprimere in modo migliore il concetto! Credo che i bambini non vogliano sentirsi esclusi. Freud c'entra, ma la cosa è meno macabra di quanto sembri. Fate bene, comunque, a mostrare ai vostri bambini quanto vi volete bene. Sono le basi dell'affettività che vivranno da adulti

    RispondiElimina
  3. Anche da noi è così. Non ci nascondiamo fanculi e abbracci perchè devono capire che stare insieme non è un film...d'amore o del terrore ma è un lavoro, un impegno giorno per giorno!

    RispondiElimina
  4. Anche per noi idem... La nostra non si vergogna affatto a darci dei genitori imbarazzanti... però viene a rubarsi l'abbraccio

    Francy

    RispondiElimina

Con un commento mi regalerai un sorriso