I GIOCHI CHE DEVONO ASSOLUTAMENTE MANCARE IN CASA

Images


Ci sono giochi che in una casa con bambini non dovrebbero mai comparire...sarebbe in realtà molto meglio se non venissero nemmeno messi in commercio ma in alternativa, non possederli, può di per sé essere già sufficiente.

Sono giochi che potrebbero anche essere irresistibili agli occhi di un bambino e perfino economici per le tasche di un adulto, ma comunque giochi del tutto inutili e soprattutto dannosi, fonte di guai per ogni genitore che indirettamente li possiede. 

Insomma sono giochi che devono assolutamente mancare in casa

Nella nostra alcuni di loro non mettono piede da un pezzo, altri sono stati sfrattati da poco ma senza revoca.

Ora se per “non possederli”, basterebbe “non comprarli”, sarebbe facile ma la realtà è che più che altro, occorre vietare che vengano regalati, da nonni, zii e amici che non si immaginano, o comunque, che se ne fregano, della catastrofe che stanno per causare.

I GIOCHI CHE DEVONO ASSOLUTAMENTE MANCARE IN CASA.

I BRILLANTINI, li metto per prima perché è ancora vivo il ricordo di quel barattolino da 1 gr che il mese scorso è rovinosamente caduto sul pavimento causando una vera pioggia chimica scintillante che permane da settimane in casa nostra. Un meteorite avrebbe fatto meno danni e il buco sarebbe stato di sicuro riparato in meno tempo. Alle conseguenze di un grammo di brillantini sul pavimento vi assicuro che non c’è rimedio a parte vendere la casa.

GIOCHI SONORI, perché non ci credo o meglio non voglio crederci che le basi della musica si apprendano da lì e nel caso così fosse, cresceranno stonati e pace e bene. I giochi sonori sono senza controllo, si accendono a piacere e quando lo fanno sono spesso in fondo al cassetto ed è notte fonda. Se accompagnati da luci, simulano la torcia di un topo di appartamento ed un infarto sicuro.

LO SLIME, di qualunque natura, di qualunque colore e forma e che spesso si nasconde in altri insospettabili giochi. Una melma appiccicosa che pare moccio della peggior specie, innocua e atossica solo nel cartellino delle istruzioni perché nella realtà puzza, si appiccica ovunque e spesso si fonde con il mobile su cui viene inavvertitamente dimenticata in più non serve assolutamente a niente.

PALLINE, grandi piccole, medie e di ogni materiale. In casa basta una palla che sta nel giardino, piazzale, cortile ma fuori. In casa palle e palline non servono a meno che non abbiate un neonato e la palla in questione sia di stoffa, senza sonagli.

Queste le macro categorie a cui potrei aggiungerei palloncini, gli stickers, gli spinner, per legittima difesa dei miei piedi pure i micro lego, ed ovviamente….le LOL!!!

Share on Google Plus

About mammapiky

    Blogger Comment
    Facebook Comment

3 commenti:

  1. Brillantini e slime per ora non sono mai entrati da noi. Invece siamo invasi da palloncini e palloni di ochi foggia, dimensione e materiale...però devo dire che non fanno grandi danni, per ora. Invece i giochi sonori...io ho risolto togliendo le pile a tutti querlli che non hanno un tasto di spegnimento a prova di bimbo e/o che hanno un volume eccessivamente elevato. Con anche luci...vietatissimi!

    RispondiElimina
  2. E per completare la lista i corallini per fare collane e braccialetti: è un anno e dico un anno che me li ritrovo ovunque da quel famoso dì in cui mia figlia e la sua amichetta fecero cadere la scatola in cameretta.
    E me li ritrovo perfino in cantina e nella lettiera del gatto...
    Ah e i giochi che si illuminano al buio: non li sopporto proprio mi spiace ma la notte ho bisogno che ci sia il nero assoluto

    RispondiElimina
  3. Mmmmm anche il “laboratorio di chimica”! A meno che non si accetti la presenza di intrugli strani principalmente in cucina che non DEVONO essere smaltiti, pena la perdita di una probabile scoperta scientifica.

    RispondiElimina

Con un commento mi regalerai un sorriso